MENU

GIANNI MOSCON VINCE LA 72^ COPPA AGOSTONI

 
Moscon sul traguardo di Lissone
 

Lo aveva annunciato Gianni Moscon, a pochi giorni dalla gara: "Non penso più alla squalifica. Ora voglio solo vincere per zittire tutti". E così è stato. Con una fuga iniziata a 60 chilometri dal traguardo, il ciclista trentino conquista il primo successo in una stagione. Una prova di forza che racconta la voglia di rifarsi e le giornate di duro allenamento passate sullo Stelvio, mentre seguiva in televisione compagni e avversari. Tutto lavoro utile per mettere benzina nelle gambe, libere di andare dopo aver scavallato per l'ultima volta il Lissolo, la salita più dura della Coppa Agostoni.

 

Decisivi i cambi: prima con Damiano Caruso, oggi capitano della Nazionale italiana, poi con Rein Taaramae (Direct Energie), bravo a rientrare sui fuggitivi quando mancavano 10 km alla fine. Nello sprint non c'è stata storia: troppo pesante il passo del lettone, troppo forte il desiderio di vincere di Moscon che, prudentemente, si è anche riabbassato sul manubrio dopo aver esultato con leggero anticipo, tanta era la voglia. Sullo sfondo la lotta per il terzo posto, vinta da Enrico Gasparotto (Bahrain Merida) davanti a Luca Wackermann (Bardiani CSF).

 

Ordine di arrivo

1
MOSCON Gianni
|
6
ORRICO Davide
2
 TAARAMAE Rein
|
7
DELAPLACE Anthony
3
GASPAROTTO Enrico
|
8
HIRSCHI Marc
4
WACKERMANN Luca
|
9
ROVNYI Ivan
5
FICARA Pierpaolo
|
10
GAVAZZI Francesco
 
 
► Sfoglia la gallery della 72^ Coppa Agostoni CLICCA QUI...
 
 
Ultima Modifica: 31/10/2018