MENU

Comunicato stampa

 

La FAL racconta la memoria

sabato 17 novembre la presentazione dell'opuscolo illustrativo "Dalla Libertà fiorisce Nuova Vita"

 

Un volume intriso di storia per tenere viva la memoria civica e il ricordo. Immagini, documenti d'archivio e ricordi personali per raccontare la storia del nuovo monumento ai caduti della Resistenza e per la LibertÓ, inaugurato il 25 aprile 2018 inserito nel contesto storico di Palazzo Terragni.

 

Sabato 17 novembre alle ore 18, nella sala polifunzionale della Biblioteca Civica, si terrÓ la presentazione dell'opuscolo illustrativo "Dalla libertÓ fiorisce Nuova Vita" arricchito da un filmato esplicativo.

 

La Famiglia Artistica Lissonese, col patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Lissone e nell'ambito delle iniziative per il 70esimo anniversario della Costituzione italiana, presenterÓ gli step che hanno portato alla costruzione del monumento nato da un'idea di Ermes Meloni, scultore e direttore artistico della FAL, e realizzato dagli scultori della Famiglia Artistica Lissonese secondo il progetto tecnico steso dall'architetto Lara Valtorta.

 

Il monumento, inaugurato il 25 aprile 2018 e collocato al fianco di Palazzo Terragni, si fonda sull'immagine di un albero, le cui radici appartengono alla nostra cittadinanza, da cui si sviluppano rami che rappresentano un inno allo spirito di libertÓ, lealtÓ, dignitÓ e giustizia.

 

In occasione della presentazione dell'opuscolo, ne verrÓ regalata una copia ad ogni partecipante.

 
 

Domenica 4 novembre, in occasione delle celebrazioni per la Giornata dell'UnitÓ Nazionale e delle Forze Armate, al fianco della Torre Civica Ŕ stata inoltre inaugurata la targa commemorativa con il ricordo dei quattro partigiani lissonesi martiri.

 

"Questo monumento rappresenta un'occasione per nutrire la nostra memoria, nutrimento per riportare luce sulla storia - sottolinea Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone - il nuovo Monumento Ŕ quindi un segno concreto e tangibile, originato dalla volontÓ dell'Amministrazione Comunale di restituire alla Piazza un monumento emblema della ritrovata libertÓ, reso possibile dal lavoro congiunto di tante persone alle quali va il mio pi¨ sentito ringraziamento".

 

"Quando si pens˛ all'intitolazione del monumento, non si poteva sapere che proprio in occasione del 70░ anno di vigenza della Carta Costituzionale il monumento sarebbe stato realizzato - dichiara Giuseppe Valtorta, presidente FAL - ma il suo significato parte proprio dall'idea di libertÓ che permea l'intero titolo primo della Costituzione stessa, partendo dai principi fondamentali di riconoscimento e di garanzia dei diritti inviolabili dell'uomo".

 

Lissone, 8 novembre 2018

 
 

 
Ultima Modifica: 08/11/2018