MENU

Comunicato stampa

 

Libritudine 2018: dal 20 al 23 giugno al via la decima edizione del Festival del Libro di Lissone

 

Otto presentazioni di libri, due laboratori per ragazzi, due performance-spettacolo ispirate a musica e letteratura degli haiku giapponesi, un concerto e una presentazione di progetto.

 

Sono i numeri della decima edizione di Libritudine, il Festival del Libro di Lissone che sarà ospitato dal 20 al 23 giugno nella ritrovata tensostruttura di Piazza IV Novembre.

 
 

Proprio per avvicinarsi alla città ed uscire dai luoghi "canonici" dedicati alla cultura, quest'anno i 15 eventi proposti alla cittadinanza troveranno posto davanti alla Biblioteca Civica, immersi nel verde di un'area già votata all'attività ludica e al dialogo, con connessione wi-fi gratuita e oltre 100 posti a sedere. Solo il Coderdojo, laboratorio di programmazione per ragazzi, si terrà per ragioni logistiche all'interno della Biblioteca.

 

Ai 15 eventi - tutti ad ingresso gratuito - rivolti a differenti target di lettori (e di cittadinanza), si aggiungeranno per tutta la durata dell'evento il mercatino a scopo benefico allestito all'interno della Biblioteca Civica e il banchetto della rivista/progetto «inutile» che sarà presente all'interno della tensostruttura da sabato pomeriggio, 23 giugno, fino alla chiusura serale del Festival.

 

La formula organizzativa mantiene la caratteristica fondamentale della presentazione di eventi letterari distribuiti nell'arco della giornata, appuntamenti consolidati alla luce del successo riscontrato nelle edizioni precedenti. Grazie ad un calendario che coniuga iniziative per adulti e bambini, per uomini e per donne, anche quest'anno Lissone sarà così invasa per 4 giorni dal mondo della letteratura a 360°.

 

Protagonisti assoluti gli scrittori e i libri, ma nella manifestazione non mancheranno anche importanti eventi legati alla musica e all'arte per offrire un ventaglio di proposte che rispondano ad ogni esigenza e passione. Una delle conferme del Festival cittadino è il pugilato letterario ispirato dal libro ""Fai bei sogni" di Massimo Gramellini.

 

Tra i protagonisti della X Edizione di Libritudine ci sarà una foltissima squadra di autori, scrittori, artisti e musicisti: Ricky Gianco, Roberto Ritondale, Paola Barbato, Nicola Fossati, Fabio Fossati, Giuseppe Mendicino, Marcello Fois, Paola Venezia, Petunia Ollister, Enea Brigatti, Alberto Casiraghy, Andrea Tomasetig, Lorenzo Zumbo, Roberto Casesi, Simone Savogin, Martina Dirce Carcano e i protagonisti del Pugilato letterario.

 

La grande attenzione per il territorio è stata confermata dalla presenza nel programma di "Aspettando Libritudine" di autori locali, fortemente radicati sul territorio brianzolo o lombardo.

 

La manifestazione gode del patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza, Fondazione Comunità di Monza e Brianza. Sponsor ufficiale: Gelsia.

 
Da sinistra: Assessore Tremolada - Sindaco Concettina Monguzzi

"Quest'anno Libritudine compie dieci anni. L'edizione del decennale è il coronamento di un percorso iniziato nel 2009 con Fior di Pagine e proseguito costantemente ed ininterrottamente per questo decennio - sottolinea Alessia Tremolada, assessore alla Cultura - Quest'anno abbiamo voluto unire tutte le "anime" che nel corso di dieci anni hanno contraddistinto le diverse edizioni, facendole interagire per creare qualcosa di nuovo, che racchiudesse in sé anche il passato e si proiettasse al futuro con nuovi stimoli. Per questo il Festival torna nella tensostruttura e nel mese di giugno, come è stato nelle prime edizioni".

 
 

"L'augurio mio, dell'Amministrazione e di tutte le persone che hanno contribuito all'organizzazione di questa e di tutte le edizioni di Libritudine - conclude Tremolada - è quello di riuscire anche quest'anno a portare ai lissonesi un evento che possa emozionare, arricchire, rendere partecipi e, in qualche modo, far crescere. Perché, diceva qualcuno, in fondo siamo le storie che ascoltiamo".

 
 

Lissone, 13 giugno 2018

 

 
 
Ultima Modifica: 19/06/2018