MENU

Comunicato stampa

 

Special Olympics: Lissone... «adotta un campione»

Lissone «adotta un campione» degli Special Olympics. Un contributo di 4.500 euro approvato dalla Giunta Comunale che servirà per sostenere la partecipazione di atleti con disabilità intellettiva ai Campionati Mondiali di Abu Dhabi 2019.

 

In particolare, l'Amministrazione Comunale ha scelto di aderire all'iniziativa «Adotta un campione», promossa dall'Associazione Sportiva Dilettantistica Special Olympics Italia Onlus, in virtù della presenza nella Delegazione Italiana di tre persone residenti a Lissone: l'atleta Marco Cerulo (ginnastica), l'atleta partner Giorgia Parma (pallacanestro unificata) e il tecnico Moreno Gualtieri (bocce).

 

"Anche noi abbiamo voluto dare il nostro contributo in vista dei Mondiali Special Olympics in programma dal 14 al 22 marzo 2019 ad Abu Dhabi - sottolineano il Sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, e l'assessore allo Sport, Renzo Perego - sarà il più grande evento sportivo internazionale dell'anno dedicato alle persone con disabilità intellettiva, che coinvolgerà 7.000 atleti di 170 nazioni. La delegazione italiana sarà composta da 115 atleti e 39 tecnici, che gareggeranno in quindici diverse discipline, tra le quali atletica, bocce, calcio, ginnastica, pallacanestro, nuoto, pallavolo, tennis. Fra loro, vestiranno la maglia azzurra anche tre lissonesi, motivo d'orgoglio e di onore per la nostra Città".

 

Il Comune di Lissone ha così risposto positivamente all'iniziativa «Adotta un campione», promossa da Special Olympics Italia e volta a raccogliere fondi per sostenere la partecipazione degli atleti e dei tecnici residenti nei vari Comuni italiani.

 

"Il nostro contributo non vuole essere solo economico - sottolinea la Giunta Comunale - ma vuole essere un ulteriore strumento per poter contribuire sia alla promozione dell'inclusione sociale delle persone con disabilità sia alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul tema".

 
 

Lissone, 29 dicembre 2018

 

 
Ultima Modifica: 14/01/2019