MENU

Comunicato stampa

 

Cantiere di via Ferrucci, tolto metà ponteggio della facciata esterna

 

Già conclusi i lavori nel cortile interno



Lavori già terminati nel cortile interno dove gli interventi si sono conclusi in estate, metà ponteggio della facciata esterna rimosso proprio in queste ore offrendo una prima vista sul risultato estetico che garantirà "nuova vita" all'intero stabile.

 
 

Procede, in linea col cronoprogramma delle opere redatto la scorsa primavera, il cantiere di via Ferrucci: i lavori, iniziati in marzo, prevedono la completa riqualificazione della facciata esterna e il rifacimento dell'impiantistica termica e delle canne fumarie.

 

Se i lavori nel cortile interno sono già stati per la quasi totalità completati, gli operai della ditta vincitrice dell'appalto hanno concluso le operazioni per togliere i ponteggi dal civico 5 e dal civico 7 di via Ferrucci.

 

L'ultima superficie opaca su cui si interverrà sarà quella relativa al ponteggio di via XX Settembre, al termine della quale i lavori potranno dirsi a tutti gli effetti conclusi.

 

"E' una bella notizia che giunge proprio in occasione delle festività natalizie - sottolineano il sindaco Concettina Monguzzi ed il vicesindaco Marino Nava - i sopralluoghi continui in cantiere hanno permesso di mantenere fede alle tempistiche date e di intervenire sull'impatto estetico di 70 alloggi comunali, oltre che sulla loro messa in sicurezza".

 

Nel corso dei mesi, un costante dialogo fra azienda, Amministrazione Comunale e inquilini ha permesso di monitorare tutti gli step di intervento, presentando il piano delle opere ai condomini e discutendo questioni di interesse collettivo oltre ad effettuare sopralluoghi specifici in tutti gli appartamenti per monitorare situazioni di particolare criticità.

 

Inoltre, a conferma di una prima comunicazione di metà novembre, nei giorni scorsi il GSE - Gestore dei Servizi Energetici con Socio Unico il Ministero dell'Economia e delle Finanze - ha comunicato l'accettazione del riconoscimento dell'acconto degli incentivi per la riqualificazione termica dello stabile. La somma stanziata in questa prima fase è di poco superiore ai 100.000 euro, invece in totale il contributo per i lavori di efficientamento energetico che stanno interessando gli alloggi del complesso edilizio situato fra via Ferrucci e XX Settembre è pari a 260.000 euro.

 

"Questo contributo, che richiede ancora alcuni passaggi burocratici, è il frutto di un'accurata strategia di intervento che ha mirato non solo al decoro estetico dello stabile, ma anche all'efficientamento energetico degli alloggi con la posa di un "cappotto termico" che rispettasse gli impegni previsti nel Conto termico 2.0 - aggiungono Monguzzi e Nava - una progettualità che avrà ricadute positive per la città dal punto di vista della spesa complessiva dell'intervento".

 

Il costo complessivo delle opere edili è di circa 493.000 euro, al costo contribuiscono i proprietari in proporzione alla loro quota millesimale di proprietà. Per i proprietari, la spesa media è fra i 4 e i 6mila euro. Il costo complessivo del progetto è di circa 640.000 euro comprensivo dei servizi di ingegneria e architettura (progettazione, direzione lavori, coordinamento sicurezza). L'Amministrazione si è fatta carico del costo per la messa a norma delle canne fumarie e degli impianti termici degli inquilini delle case comunali.

 
 
 

Lissone, 28 dicembre 2018

 

 
Ultima Modifica: 14/01/2019