MENU

LA REPUBBLICA DEL DESIGN

 
MAC -  LA REPUBBLICA DEL DESIGN

10 - 14 aprile 2019

Contestualmente alla Design Week 2019, il Museo d'Arte Contemporanea di Lissone aderisce con 5 progetti alla programmazione della Repubblica del Design nel distretto della Bovisa di Milano.

 
 

12+1, invito a cena (il pane di Leonardo)

a cura di Davide Crippa e Alberto Zanchetta
 

Location:
MAC, viale Elisa Ancona, 6
Lissone ~ MB

Autori: Alpaca,
Atelier Fornasetti, Studio
Alchimia, D+ studio, Gabriele Devecchi, Designwork,
EEE studio, Lucio Fontana, JoeVelluto, Gruppo N,
LS graphic design, Bruno
Munari, Muschi&Licheni,
Gio Ponti, Pierre Restany,
Cristina Silva,Mauro Staccioli,
Terraneo + Boriani ,
TomoTomo, Stefano Tonti,
Nanda Vigo, We Are Müesli

Il progetto si ispira al cenacolo leonardesco e più precisamente agli arredi e agli alimenti presenti sulla tavola imbandita; pane e piatti sono infatti gli unici dettagli che connotano il desco su cui si stringono gli apostoli.
Dodici visual designers hanno quindi immaginato di destinare i loro inviti cartacei ad altrettanti commensali affinché possano riunirsi attorno al tavolo "Ultima cena", progettato dallo Studio Alchimia negli anni Settanta, la cui mise en place è stata affidata all'Atelier Fornasetti.
Completa l'esposizione una serie di taglieri d'artista, facenti parte della Collezione di Ico Parisi, e il reenactment delle "forme commestibili" del panettiere Giovanni Zorzon che il Gruppo N aveva allestito a Padova, nell'ormai lontano 1961, in occasione delle celebre "Mostra contro il culto della personalità e contro il mito della creazione artistica".

 
 

7/1 Ri/Tratti somatici

a cura di Alberto Zanchetta
 

Location:
L'Amico Charly
Officina dei Giovani
via Giuseppe Guerzoni, 23 - Milano

Autori:
Andrea Branzi
Paolo Deganello
Anna Gili
Alessandro Guerriero
Ugo La Pietra
Franco Raggi
Nanda Vigo
Max Falsetta Spina

Andrea Branzi, Paolo Deganello, Anna Gili, Alessandro Guerriero, Ugo La Pietra, Franco Raggi e Nanda Vigo sono i sette Maestri che hanno accettato di essere ritratti con la tecnica del multiscatto. Nel tentativo di ricomporre la sfaccettata identità dei sette protagonisti coinvolti, Max Falsetta Spina ha realizzato dei grandi fotocollage che saranno affiancanti dai disegni dei singoli autori. Luci e ombre accomunano i ritratti somatici e i tratti grafici nel tentativo di ricomporre la duplice etimologia del design, qui incarnata dal meticoloso "progetto" della fotografia e dalla disinvolta libertà del "disegno". Concepiti come frammenti di tempo e porzioni di spazio, i fotocollage intendono restituire l'un[ci]ità e la complessità di sette volti-enigmi che cercano di raccontarsi attraverso un segno distintivo.

 
 

Redesign 1979-2019

a cura di Alberto Zanchetta
 

Location:
Upperphotography
via Carlo Imbonati, 52 -   Milano

Autori:

Studio Alchimia
Ghigos Idea
Joe Colombo
Gerrit Thomas Rietveld

Sono trascorsi quarant'anni dalla mostra "Redesign", progetto nato dalla rielaborazione semiologica di alcune icone del design. Per celebrare l'anniversario, i protagonisti dello Studio Alchimia incontrano lo Studio Ghigos per mettere in scena un cortocircuito tra passato, presente e futuro prossimo, tra le radici di un [re]design sovversivo che mantiene la sua carica visionaria e un design sempre più informatico, open source e democratico.
A fianco delle sedie Zig Zag di Rietveld e Universale di Colombo vengono riproposte le versioni concepite dallo Studio Alchimia negli anni Settanta e le varianti ottenute dai Ghighos utlizzando tecnologie di digital fabrication.

 
 

Racconti da bar

a cura di Davide Crippa e Alberto Zanchetta
 

Location:
bar Candiani
via Candiani, 26 -   Milano

Autori:
Luciano Baldessari, Fulvio Bianconi,
Martina Brugnara, Gian Casè,
T-Yong Chung, Carlo Contin,
Lucio Del Pezzo, Bruno Di Bello,
Mario Di Salvo, Nato Frascà,
Hsiao Chin, Ghigos Idea,
Gianfranco Pardi, Ico Parisi,
Alfredo Ratti, Nicola Salvatore,
Emilio Tadini, Jean Paul Van Lith,
Thanos Zakopoulos, Mario Zerboni

Nel vecchio bar di via Candiani si intrecciano racconti di convivialità, amicizia e ilarità.
Districandosi tra il vociare di rumorose partite a carte è possibile raggiungere i tavoli da biliardo, dove sono state posizionate delle improbabili stecche, "progetti fruibili" realizzati appositamente da artisti e designers.
Alle pareti, invece, sono esposti quindici tra gli ottanta taglieri che Ico Parisi aveva commissionato agli ospiti della sua casa a Spurano di Ossuccio; per avere libero accesso all'abitazione lungo le sponde del lago di Como, gli amici di Parisi erano soliti trasformare un tradizionale tagliere in un'opera da appendere al muro.
Approfittando del contesto, gli avventori sono invitati non soltanto a guardare ma anche a giocare e intavolare conversazioni con gli abituali clienti del locale.

 
 

Come il casco per i kamikaze

a cura di Davide Crippa e Alberto Zanchetta
 

Location:
MAC, viale Elisa Ancona, 6
Lissone ~ MB

Autori:
Ivan Baj
Gianluca Codeghini
Alberto Gianfreda
Christian Gonzebach
Suzanne Kutter
Alberto Mugnaini
Marcello Panza
Andrea Salvatori
Alessandro Zambelli

L'idea della mostra prende spunto da una piccola collezione di vasi bianchi, che uno dei due curatori conserva su uno scaffale della casa materna. Poiché queste suppellettili non hanno mai soddisfatto una funzione utilitaristica, Crippa e Zanchetta si sono chiesti se, in effetti, un vaso vuoto non sia l'equivalente del casco indossato dai kamikaze, ossia un oggetto inutile.
I due curatori sono così convenuti nell'affermare che  il contenitore non esplica soltanto una funzione ornamentale; al contrario, è opportuno sacrificare l'elemento floreale affinché ogni vaso rispecchi il proprio contenuto semantico.
Tra gli autori coinvolti in questo progetto si distinguono esponenti sia delle arti visive, sia del design, i quali hanno accettato l'invito a esporre vasi interdetti all'uso, di cui si potranno apprezzare forme e intenzioni, tecniche e materiali. Potenzialmente destinati a contenere fiori, foglie, boccioli e stille d'acqua, questi vasi si possono ritenere dei "recipienti incolmabili" che non abbisognano di nulla: essi bastano a sé medesimi.

 
 

Repubblica del Design

12+1 invito a cena (il pane di Leonardo) - progetto a cura di Davide Crippa e Alberto Zanchetta
Ri_Tratti Somatici - Ugo La Pietra fotografato da Max Falsetta Spina
Redesign 1979-2019, Alchimia vs Ghigos
Racconti da bar - progetto a cura di Davide Crippa e Alberto Zanchetta
Come il casco per i Kamikaze - progetto a cura di Davide Crippa e Alberto Zanchetta
<< <
> >>
 
 
.
.
 
 
 
 
Info

| MAC | Museo d'Arte Contemporanea
Viale Elisa Ancona, 6   20851 Lissone - MB
museo@comune.lissone.mb.it
tel. 039 7397368 - 039 2145174

Orari
  • Mercoledì e Venerdì h10-13
  • Giovedì h16-23
  • Sabato e Domenica h10-12 / 15-19
 

 
 
Ultima Modifica: 11/04/2019