MENU

64^ COPPA UGO AGOSTONI: vince Francesco Gavazzi al fotofinish.

Frammento copertina "64^ COPPA UGO AGOSTONI

Secondo Mauro Santambrogio, terzo Luca Paolini.

Ecco il bel podio tutto italiano della 64^ Coppa Agostoni, che si è svolta mercoledì 18 agosto 2010.
La gara Internazionale di ciclismo per professionisti, è stata organizzata come sempre in maniera impeccabile dallo Sport Club Mobili Lissone, coadiuvato sotto il profilo economico e logistico  dall'Amministrazione Comunale.  

 
 
 
L'arrivo in volata di Francesco Gavazzi
L'arrivo in volata di Francesco Gavazzi

LA CORSA

Erano partiti in 164, sono arrivati in 35. Fuori gioco anche il tricolore Giovanni Visconti (vincitore 2009) per problemi di sciatalgia. Il nuovo percorso, senza il Lissolo ma con le salite di Onno, Pian del Tivano, Madonna del Ghisallo (dal versante di Bellaggio), Colle Brianza e Sirtori non ha tradito le attese di selezione. E' stato Santambrogio, sulla salita di Colle Brianza, a fare la selezione e portare fuori il gruppetto di venti, da cui è rimasto fuori Cunego, con lui anche Santaromita, Gavazzi, Ponzi, Marzano, Hesjedal, Pinotti, Siutsou, Scarponi, Bertagnolli, Codol, Paolini, Giordani, Salerno, Golcer, Tonti, Zen, Martinez, Muto, Borisov, Rubiano.
I gran premi della montagna sono andati a Fortunato Baliani della Miche, per superiorità di punteggio.
Lo sprint finale, sul tradizionale arrivo di Via Carducci a Lissone, è stato appassionante. Ponzi ha fatto un gran lavoro per Gavazzi fino ai 200 metri. Il valtellinese è uscito a centro strada, mentre Paolini ha battezzato la destra e Santambrogio la sinistra. Per proclamare il vincitore è servito il fotofinish: una decina di centimetri il vantaggio di Gavazzi su Santambrogio.

 
Immagine podio 64^ Coppa Agostoni
Podio 64^ Coppa Agostoni

Ordine d'arrivo

1) Francesco Gavazzi (Lampre Farnese) km 186,600 in 4h42'15" media 39,667
2) Mauro Santambrogio (BMC Racing Team)
3) Luca Paolini (Acqua & Sapone)
4) Miguel Angel Rubiano Chavez (Meridiana)
5) Leonardo Bertagnolli (Androni Diquigiovanni)
6) Vladislav Borisov (Amore &Vita Conad)
7) Ryder Hesjedal (Garmin-Transitions)
8) Leonardo Giordani (Ceramica Flaminia)
9) Enrico Zen (Colnago CSF)
10) Serafín Martínez (Xacobeo Galicia)

 

Il percorso

Il percorso predisposto quest' anno dallo Sport Club Mobili Lissone prevede come al solito il ritrovo per le operazioni di partenza presso il Palazzo del Mobile 100 firme. Dopo un tratto di trasferimen­to la carovana giungerà a Monza dove in viale Cesare Battisti, verrà posizionato il "km 0" proprio di fronte alla Villa Reale, il più prestigioso monumento della Provincia di Monza e Brianza.
Lasciato il capoluogo di provincia, la corsa giungerà a Lissone, passaggio in zona di arrivo per poi prendere le strade delle "Brianze". A Valmadrera si inizia a costeggiare il lago di Como sino all' abitato di Onno da li, la strada, inizierà ad inerpicarsi sino all' abitato di Valbrona, breve tratto in leggera discesa sino ad Asso, dove in località Maglio inizia l' ascesa inedita per l' Agostoni al Piano del Tivano dove è posizionato il primo Gpm di giornata.
Lunga discesa molto tecnica e veloce sino al paese di Nesso dove verrà costeggiato nuovamente il lago di Como sino a Bellagio dove verrà posizionato il punto di rifornimento fisso.
A Regatola di Bellagio inizia l' ascesa che porterà la carovana sulla salita della Madonna del Ghisallo, secondo Gpm di giornata, un ritorno per l' Agostoni che dopo 24 anni riscopre questa magica salita teatro di epiche sfide che sono entrate nella storia del ciclismo. Quando l'Agostoni passò di qui per l' ultima volta, era il 1986 ed ad imporsi sul traguardo di via Carducci fu Marino Amadori attuale commissario tecnico della nazionale under 23.
Lasciato il Ghisallo discesa sino a Pusiano poi breve tratto di pianura per poi giungere a Castello Brianza, dove inizia l' ascesa del Colle Brianza, ultimo Gpm di giornata. Discesa sino a Rovagnate e poi a Perego inizia l' ascesa di Sirtori, percorsa però in senso contrario rispetto alle ultime Agostoni. Terminata la salita, a Sirtori, inizia la lunga discesa che porterà la corsa sino a Lissone passando però per il Muro di Verano: 500 mt con pendenze all' 8%, posizionato a soli 20km dall' arrivo. Arrivati a Lissone la corsa transiterà una prima volta sotto il traguardo per poi percorrere per una volta un circuito cittadino di 8 km, al termine del quale potremo conoscere il successore di Giovanni Visconti.

 
 

"E' un tracciato per veri campioni dove sicuramente potrà emergere un corridore di classe - ha detto Fiorenzo Magni nel corso della presentazione della manifestazione che si è tenuta presso Palazzo Terragni-. Dico bravi gli organizzatori perché hanno disegnato un tracciato importante e sicuramente all'altezza di una grande corsa".
La Coppa Ugo Agostoni è la seconda prova del "Trittico Lombardo" che include anche la Tre Valli Varesine e la Coppa Bernocchi a Legnano.

 

Area Download

 
Ultima Modifica: 02/09/2010