MENU

Comunicato stampa

 

Festa per la posa dell'opera Don Moscotti

 

Il 18 luglio dalle ore 17.00, presso il giardino di via dei Ciliegi (angolo viale Martiri della Libertà), il progetto CARE festeggia la posa dell'opera don Moscotti; opera realizzata con i cittadini lissonesi per celebrare il nuovo nome scelto per il quartiere, nell'ambito del progetto Punto a Capo del Contratto di Quartiere.

 
Bambini che giocano

In questa occasione si racconterà anche dei tirocini formativi, realizzati presso la cooperativa sociale Azalea da parte di alcuni giovani del territorio, che hanno così potuto sperimentare un'attività di florovivaismo e di cura del verde e presso la cooperativa sociale Donghi, dove l'esperienza era centrata su incarichi di segreteria.

 
 

Spazio Giovani onlus e ATS Brianza condivideranno, invece, gli esiti del percorso "Genitori in rete", con la proiezione di un breve video-documentario dell'esperienza e la distribuzione di materiale informativo sul tema dell'educazione all'utilizzo delle tecnologie (media education), prodotto dai genitori e utile per figli e altri genitori.

 

Con la disponibilità di adulti e bambini presenti sarà possibile sfidarsi e divertirsi a "Detto, fatto...differenziato", già utilizzato presso l'oratorio Madonna di Lourdes.

 

Ai partecipanti verranno distribuiti gadget di ricordo dell'esperienza familiare fatta. Al termine sarà offerto un aperitivo in musica, mentre i soci del Centro Giovani APS prepareranno un thè magrebino per festeggiare i risultati raggiunti sino ad oggi dal progetto CARE.

 
Bambini che giocano

Il progetto CARE (Coesione Ambiente Rete Empowermente per il quartiere don Moscotti di Lissone) è entrato anche nell'oratorio Madonna di Lourdes, per realizzare "Detto, fatto...differenziato" , un gioco dedicato al tema della raccolta differenziata, ideato dagli operatori per proporre anche ai bambini le novità migliorative attuate dal Comune di Lissone.

 
 

Il 5 luglio si sono sfidati circa 250 bambini delle classi elementari, il 12 luglio circa 100 ragazzini delle classi medie, organizzati in squadre: all'interno di ogni squadra i giocatori hanno il compito di riconoscere a quale tipologia di rifiuto appartiene l'immagine mostrata dagli educatori, trovarla tra tante e, una volta presa, andare a buttarla per primi nel bidone giusto.

 

Il gioco ha riscosso molto successo tra i bambini e tra gli animatori dell'oratorio; in molti erano già in grado di differenziare in maniera corretta, solo alcuni rifiuti hanno messo in difficoltà qualche giocatore all'interno delle squadre.

 

Lissone, 13 luglio 2017

 

 
 
Ultima Modifica: 13/07/2017