La 74^ Coppa Agostoni ad Alexey Lutsenko

 
 Lissone | Alexey Lutsenko all'arrivo con mano alzata
Alexey Lutsenko

Una gara entusiasmante e incerta fino agli ultimi 50 metri ha chiuso la stagione confermando la grandezza e la bellezza della Coppa Agostoni, una prova con 75 anni e 74 edizioni alle spalle. Il vincitore della 74a Coppa Ugo Agostoni - Giro delle Brianze - Gran Premio Banco BPM, unica gara con percorso interamente brianzolo-monzese e lecchese, organizzata dallo Sport Club Mobili Lissone, è andata al il kazako Alexey Lutsenko, che ha regolato in volata Matteo Trentin. Terzo Alessandro Covi, che ha conquistato il Trittico Regione Lombardia.

 

Ai tre primi classificati i Trofei d'Autore realizzati dagli artigiani lissonesi associati ad APA Confartigianato Imprese.

Subito una fuga iniziale di sette elementi, poi scesi a tre, arrivata ad avere oltre 3 minuti di vantaggio e durata 3 ore di gara percorsa a una media di 40,2 km/h. Ma è solo un preludio: grazie al forcing della Movistar in testa la gruppo e alle salite secche del Circuito del Lissolo, fuggitivi riassorbiti al km 128 su 180, -52 al traguardo. Valverde, Covi, Trentin, Lutsenko e Moscon sono tutti nelle prime posizioni a marcarsi da vicino per l'ultimo giro del Circuito del Lissolo.

Colpo decisivo proprio sul Lissolo, teatro di azioni memorabili come quelle di Fondriest nel 1990, Bugno nel 1995 e Jalabert nel 2002, tutti poi risultati vincitori sul traguardo di Lissone. Ai -27 km dal traguardo inizia lo strappo del Lissolo, e lungo la salita rimangono un pugno di corridori, tra cui Valverde, Covi, Trentin e Lutsenko. Ed è appunto il kazako a transitare per primo sulla sommità del Lissolo, che nella discesa e nel tratto finale stacca gli inseguitori accompagnato da Matteo Trentin, fino a conquistare una manciata di secondi. È un unico, lungo respiro quello che accompagna i chilometri finale della Coppa Agostoni 2021. Il gruppo desiste, rimangono soli in testa Lutsenko e Trentin. Sarà una sfida a due. Anche contro i pronostici del momento, anche per via di un finale piatto e forse lievemente in discesa, la volata che parte da lontano è firmata del kazako, che piega Trentin ancora prima del fotofinish e raggiunge una compagnia di campionissimi quali Merckx, Gimondi, De Wlaeminck, Moser e Saronni.

Ordine di arrivo

 
  1.  LUTSENKO, Alexey - ASTANA - PREMIER TECH 
  2.  TRENTIN, Matteo - UAE TEAM EMIRATES 
  3.  COVI, Alessandro - UAE TEAM EMIRATES 
  4.  VELASCO, Simone - GAZPROM-RUSVELO 
  5.  ALBANESE, Vincenzo - EOLO-KOMETA CYCLING TEAM 
  6.  SBARAGLI, Kristian - ALPECIN-FENIX 
  7.  ROTA, Lorenzo - INTERMARCHÉ - WANTY - GOBERT MATÉRIAUX 
  8.  TULETT, Ben - ALPECIN-FENIX 
  9.  VALVERDE, Alejandro - MOVISTAR TEAM 
  10.  BAIS, Mattia - ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC 
 
 

 
Ultima Modifica: 26/01/2022