Carte d'identità in scadenza valide fino al 31 agosto 2020 - Non per l'espatrio

Visto il perdurare delle difficoltà di spostamento e per poter evitare code agli sportelli ed assembramenti negli uffici comunali, che comporterebbero maggiori rischi di diffusione del contagio, ci sarà più tempo per rinnovare la carta d'identità o gli altri documenti di riconoscimento in scadenza.

Il Decreto legge 17 marzo 2020 prevede che i documenti rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza dopo la data di entrata in vigore del decreto, rimangono validi fino  al 31 agosto 2020. 
La "validità ai fini dell'espatrio" resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.
 
 
Ultima Modifica: 29/07/2020