MENU

Comunicato stampa

 

Centro del Riutilizzo a Lissone: oltre 1.300 oggetti ricevuti, «nuova vita» già per 300

 
Centro del Riutilizzo Lissone dati statistici

«Porta, lascia, prendi!»: con questa frase apriva le porte nel gennaio scorso il Centro del Riutilizzo di Lissone ed oggi, dopo 9 mesi dall'apertura, i numeri raccontano di un'importante partecipazione della cittadinanza nel progetto. Inaugurato ad inizio 2019, già dopo 2 mesi erano stati consegnati al Centro più di 300 oggetti, tra cui per la maggior parte giocattoli, libri, casalinghi e qualche elettrodomestico; tra questi, circa 40 (poco più del 10%) avevano poi trovato un nuovo proprietario.

 
 

Dopo 9 mesi la statistica è in sensibile miglioramento: gli oggetti consegnati (e consultabili nel catalogo aggiornato sul sito www.qrmobile.org/riusolissone), sono saliti a 1.338, con una crescita rilevante per quanto riguarda i ritiri: 297 (circa il 22%) sono gli oggetti che oggi hanno trovato una "nuova vita" e altri proprietari, che li hanno "accolti" nelle loro abitazioni riutilizzandoli per nuove mansioni.

 

Al momento sono 250 gli utenti che hanno utilizzato il servizio, interamente gratuito.

 

All'interno del Centro del riuso operano 5 persone: 1 coordinatore, 1 operatore, 2 volontari richiedenti asilo ospitati presso il Centro Botticelli di Lissone e 1 utente che sta svolgendo un tirocinio socializzante. L'attività di gestione del Centro si inserisce infatti all'interno del progetto Fondo Hope, promosso dalla R.T.I. Rete Bonvena.

 

"Situato al fianco della Piattaforma Ecologica nella frazione di Santa Margherita, il Centro del Riutilizzo si pone come un utile punto di riferimento per la cittadinanza - afferma il sindaco Concettina Monguzzi - ed offre un valido servizio sociale basato sul motto «ciò che non serve più a qualcuno, può tornare utile a qualcun altro»".

 
 
 

Lissone, 27 settembre 2019

 

 
 
Ultima Modifica: 27/09/2019