Comunicato stampa

 

Dai frammenti alle parole: la Biblioteca Civica ospita la poesia kintsugi

Dai frammenti alle parole, dalla "rottura" fisica alla ricostruzione verbale. La Biblioteca Civica di Lissone, nell'ambito del progetto Anticorpi Poetici, ospiterà un doppio appuntamento col Laboratorio di Poesia Kintsugi, ideato da Dome Bulfaro e a cura di Mille Gru.

L'appuntamento è per venerdì 25 settembre e venerdì 2 ottobre, entrambi i giorni con inizio alle 16 e conclusione alle 18, presso la Biblioteca Civica di Lissone in p.zza IV Novembre.

La poesia e i racconti 詩 kintsugi 金継ぎ trasferiscono nell'uso di versi e di prose poetiche l'arte giapponese del Kintsugi, che consiste nell'utilizzo di oro per riparare oggetti in ceramica.

Applicando metaforicamente l'antica pratica dell'arte giapponese alle "ferite" che hanno lasciato cicatrici nella vita delle persone, la poesia e i racconti kintsugi servono proprio a risanare queste fratture interiori: per questo motivo, si chiederà ai partecipanti di portare un oggetto di ceramica con cui c'è un legame affettivo e si chiederà di rompere l'oggetto e poi di rincollarne i pezzi.

 

Una "ricostruzione" guidata e caratterizzata da un profondo significato introspettivo: si passerà con cura il color oro lungo le fratture dell'oggetto, e ultimato questo passaggio i partecipanti saranno guidati a cercare le parole, immersi nell'ascolto del proprio sé, e a comporle tra loro per realizzare una propria semplice poesia (o breve prosa).

Ogni partecipante dovrà portare con sé un quaderno e una penna per scrivere oltre ad un proprio oggetto in ceramica (tazzina, tazza o altro piccolo oggetto di uso quotidiano).

Mille Gru fornirà un paio di guanti in lattice per ogni partecipante, colla e colore oro per la riparazione dell'oggetto.

Il laboratorio fa parte del progetto "Anticorpi poetici", promosso da Mille Gru con il contributo della Fondazione Monza e Brianza onlus ed al quale partecipa il Comune di Lissone con la propria Biblioteca.

"Il rito della rottura e riparazione kintsugi di un oggetto aiuta non solo a comprendere il messaggio simbolico di questa pratica - spiegano i promotori - ma svolge, per il successivo rito di scrittura, anche una funzione preparatoria e propiziatoria. L'esperienza della pandemia ci ha costretto a isolamenti forzati e autoforzati, esperienze critiche e sofferenze dovute a incertezza, lutti e perdite. L'uso intenzionale della poesia con fini terapeutici può aiutarci concretamente nel trovare una consapevolezza e uno stato di salute migliori".

Il Laboratorio di Poesia Kintsugi è rivolto agli adulti, è gratuito ed è gradita la prenotazione, in quanto i posti sono limitati a un massimo di 10 persone.

Saranno attuate tutte le precauzioni necessarie anti-covid (mascherine individuali, controllo temperatura all'ingresso, igienizzazione mani, posti a sedere assegnati con distanza di sicurezza).

Per iscrizioni (fino a esaurimento posti): biblioteca@comune.lissone.it 

 

Lissone, 14 settembre 2020


 
Ultima Modifica: 15/09/2020