MENU

Comunicato stampa

 

Nuova convenzione con le Scuole dell'Infanzia paritarie

cresce il contributo annuo erogato dal Comune per l'annualità 2019/2020

 

Oltre 500mila euro di contributo annuo alle Scuole dell'Infanzia paritarie, erogati per sostenere i costi sostenuti dalle famiglie, sulla base dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE): è questo il principale contenuto dello schema di Convenzione per la disciplina dei rapporti tra il Comune di Lissone e le scuole materne paritarie per l'annualità scolastica 2019/2020, approvata nei giorni scorsi dalla Giunta Comunale.

 

"Dopo un ampio lavoro di condivisione con le rappresentanze delle scuole, abbiamo scelto di stipulare una convenzione che prosegue nell'agevolare le famiglie del nostro territorio - dichiarano il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, e l'assessore all'Istruzione, Renzo Perego - Le scuole paritarie rappresentano una parte essenziale del mondo educativo della città per cui crediamo sia importante condividere le linee strutturali e l'impegno in favore delle famiglie".

 

La nuova convenzione, che sarà applicata nel prossimo anno scolastico 2019/2020, prosegue fattivamente l'impegno dell'Amministrazione comunale nei confronti delle scuole paritarie, con un contributo complessivo incrementato del 10% rispetto ai 450.000 euro annui delle precedenti tre annualità.

 

Sul territorio cittadino sono presenti infatti 4 asili parrocchiali (Maria Bambina di via Orelli, Cuore Immacolato di Maria di via Nobel, Mater Divinae Providentiae di via De Amicis e Maria Immacolata in via dell'Asilo a Bareggia) che svolgono da decenni un'importante funzione educativa e contribuiscono a rispondere ai crescenti bisogni della cittadinanza.

 

Per sostenerle, l'Amministrazione comunale si è impegnata ad erogare per l'annualità 2019/2020 un contributo complessivo di 442.000 euro alle Scuole dell'infanzia Cuore Immacolato di Maria, Maria Bambina e Mater Divinae Providentiae; 58.500 euro saranno destinati alla scuola Maria Immacolata di Bareggia.

 

Nel caso delle Scuole dell'infanzia Cuore Immacolato di Maria, Maria Bambina e Mater Divinae Providentiae, una quota del contributo annuale - per la parte eccedente l'importo utilizzato a beneficio delle famiglie per la copertura delle rette differenziate in base all'Isee - sarà destinata, in modo proporzionato alle rispettive sezioni, per azioni di qualificazione dell'offerta formativa, per la copertura dei costi da sostenere per le spese di manutenzione straordinaria relativa alla sicurezza degli immobili utilizzati e per supporto alla gestione economica ordinaria.

 

Cresce anche il contributo comunale riconosciuto alle famiglie sulla base dell'Isee, al fine di contenere l'importo delle rette secondo 8 fasce di reddito. In questo modo, pur a fronte dell'aumento dell'importo delle rette previsto per l'annualità 2019/2020, la retta familiare mensile diminuirà per 4 delle 8 fasce grazie al contributo comunale.

 

Solo per la scuola di Bareggia, data la specificità territoriale che prevede il concorso anche del Comune di Macherio, è previsto un contributo annuale di 58.500 euro, mantenendo la modalità di contribuzione comunale già in atto.

 

Lissone,14 gennaio 2019

 

 
Ultima Modifica: 14/01/2019