MENU

Comunicato stampa

 

Raccolta Differenziata, Lissone al 78% di media nei primi 10 mesi del 2018

 

Raccolta differenziata a quota 78% nei primi 10 mesi del 2018, con il picco record del mese di luglio quando si è superato per la prima volta la soglia dell'80%.

 

Il dato relativo al Comune di Lissone - certificato da Gelsia Ambiente sulla base del nuovo metodo di calcolo standard - conferma il trend positivo rilevato in città sin dall'introduzione del sacco blu e dei nuovi servizi di igiene urbana.

 

La media della raccolta differenziata a Lissone nel periodo gennaio-ottobre del 2018 è del 77,81%.

 
 

Nel caso di Lissone, le tipologie conteggiate nel dato statistico riguardano - fra le tante - multileggero, umido, scarti dal verde, vetro cavo e piano, carta e cartone, imballaggi in materiali misti, legno, materiale ferroso, pile esauste, farmaci scaduti, olio vegetale esausto, lampade al neon, vernici, frigoriferi, televisori, materiali elettronici, toner, ingombranti ed olio minerale esausto.

 

La raccolta non differenziata comprende quindi il secco indifferenziato e parte degli ingombranti e della frazione derivante dallo spazzamento stradale avviata a smaltimento.

 

Già nel bimestre di inizio anno, Lissone aveva raggiunto la media record del 78,45%. Un valore poi di fatto confermatosi nel corso dell'anno, con solo una leggera diminuzione nei mesi autunnali che hanno comunque mantenuto il livello oltre il valore del 75%.

 

"Il risultato ci dice che stiamo procedendo nella giusta direzione e che l'introduzione del sacco blu con microchip ha comportato un notevole passo in avanti per la nostra città - dichiara Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone - in quattro casi su cinque, il nostro rifiuto sarà riciclato. È importante ripartire da questo dato per continuare ad impegnarsi nella differenziazione del rifiuto. Mai come in questo caso, i piccoli gesti quotidiani producono un beneficio per l'ambiente in cui viviamo".

 

Lissone, 17 dicembre 2018

 

 
Ultima Modifica: 17/12/2018