Coronavirus - Ordinanza Ministero della Salute del 10 aprile 2021

In base all'Ordinanza del Ministro della Salute del  10 aprile 2021,  la Lombardia viene collocata fra le regioni in "zona arancione" a partire da lunedì 12 aprile 2021

Le disposizioni dell'Ordinanza valide anche per il territorio di Lissone:

OBBLIGHI - APERTURE

  • All'interno del proprio comune è consentito spostarsi liberamente dalle ore 5 alle ore 22 senza dover motivare lo spostamento. Dopo le ore 22 sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.
  • Dalle 5 alle 22 una sola volta al giorno, è consentito spostarsi verso un'altra abitazione privata all'interno dello stesso Comune, nel limite massimo di due persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione (oltre ai minori di anni 14 e alle persone disabili).
  • Le attività commerciali al dettaglio sono consentite, a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato. Non sono previste limitazioni alle categorie di beni vendibili.
  • Sono aperti anche parrucchieri, estetisti, barbieri e lavanderie.
  • Sono aperte le attività relative ai settori industriali, artigianali, edili e di servizio.
  • Mercati aperti con banchi alimentari e non alimentari.
  • Didattica in presenza per il 50% per le Scuole secondarie di secondo grado.
  • Didattica in presenza per le scuole dell'infanzia, le scuole primarie di primo grado e per tutte le classi delle scuole secondarie di primo grado con utilizzo obbligatorio della mascherina per tutti i bambini con almeno 6 anni di età.
  • È consentito lo svolgimento di attività sportiva o attività motoria all'aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, purché nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l'attività sportiva e di almeno un metro per l'attività motoria,
  • Il Coefficiente di riempimento massimo sui mezzi pubblici è del 50%..
 

DIVIETI - SOSPENSIONI - CHIUSURE

  • Vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, salvo che per comprovate esigenze.
  • Nelle giornate festive e prefestive, resta confermata la chiusura degli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie.
  • Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). L'asporto è consentito fino alle ore 22.00 per i ristoranti, pizzerie e bar con cucina; l'asporto è consentito fino alle 18.00 per gli altri bar. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
  • Rimangono chiusi i cinema, i teatri, le sale e i centri scommesse e giochi ovunque siano collocati.
  • Restano chiuse palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali.
  • Sono sospese le mostre, sono chiusi i musei e gli altri luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione.
  • Sono vietate tutte le gare e le attività connesse agli sport di contatto anche di carattere amatoriale.
 

Allegati

 

 
Ultima Modifica: 14/04/2021