Diario in comune

 

6 settembre 2021

AUGURI, MARINAI D'ITALIA!

 

Con sincero affetto rivolgo il mio saluto, a nome dell'Amministrazione Comunale e dell'intera Città di Lissone, alla sezione lissonese dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia che quest'anno festeggia i suoi 30 anni di attività, un gruppo che grazie all'entusiasmo dei suoi tanti soci ha saputo farsi portatore di numerose iniziative di rilevanza sovracomunale.

C'è un simbolo che, più di ogni altro, rappresenta il loro radicamento con la città di Lissone e ne tramanda il legame di generazione in generazione. Il monumento ai Caduti del Mare collocato in largo Marinai d'Italia, che nel 2021 giunge al trentennale dalla posa, rappresenta uno dei luoghi di memoria della nostra città, uno spazio davanti al quale fermarsi a riflettere e a ricordare giovani valorosi che persero la vita per ideali alti.

Diario in Comune - Auguri, Marinai d'Italia!
 

Il Monumento, emblematicamente collocato al centro di un'area verde di gioco e di ritrovo, ricorda e celebra i lissonesi morti in mare al servizio dell'Italia, rendendo il doveroso omaggio a chi pose la libertà dell'Italia al centro del proprio impegno morale.

Per una città di pianura come Lissone, questo ricordo assume ancora più importanza. Le formelle in ceramica che lo compongono e le lapidi che ricordano i caduti per la patria sono il simbolo dell'unione fra Lissone e il mare: un'unione resa possibile dalla condivisione degli ideali.

Nel corso dei miei mandati amministrativi, ho condiviso con ANMI Lissone numerosi momenti, fra cui anche la posa di un nuovo Monumento situato proprio all'ingresso del Cimitero; anche lì, nel luogo della memoria, Lissone onora i caduti del mare.

Proprio il mare è, ancor oggi, luogo che unisce differenti culture, uno straordinario e immenso crocevia di scambi, una immensa distesa per alcuni simbolo di riposo e per altri di speranza. L'acqua resta al centro delle nostre vite ed anche grazie al vostro Monumento ritorna con frequenza nei nostri pensieri.

Oggi, grazie al Vostro impegno, il Monumento è abbellito, la memoria è divenuta lo spunto per pensare al mare non solo come al luogo del divertimento, ma come lo spazio in cui chi ci ha preceduto ha combattuto drammatiche battaglie per la nostra libertà.

A Voi, Marinai d'Italia, rinnovo i miei auguri per questo trentennale, con l'invito a continuare ad essere presenti sul territorio raccontando la vostra storia con orgoglio e con rinnovato entusiasmo.


 
Ultima Modifica: 22/09/2021