Servizi Diurni Socio-assistenziali educativi (C.S.E - Centro Socio Educativo / SFA -Servizio Formazione all'autonomia)

Si intendono per servizi socio-assistenziali a carattere diurno le unità di offerta territoriali autorizzate al funzionamento, o accreditate, o sperimentali, rivolte a persone disabili, che offrano prestazioni assistenziali, educative, di formazione all'autonomia, di recupero e mantenimento funzionale delle abilità. 
In particolare il Centro Socio-Educativo è una struttura territoriale rivolta a persone portatrici di una disabilità intellettiva e/o fisica di livello medio che hanno, di norma, compiuto il sedicesimo anno di età ed assolto l'obbligo scolastico; offre prestazioni e interventi integrati di tipo educativo, riabilitativo e socializzante.

Lo S.F.A. si connota come servizio rivolto a persone con disabilità medio lieve, in possesso di abilità o potenzialità da spendere per il proprio futuro negli ambiti:

  1. dell'autodeterminazione;
  2. dell'autostima;
  3. della maggiore autonomia familiare, sociale e professionale.

Il servizio contribuisce all'acquisizione di prerequisiti di autonomia utili all'inserimento professionale, in raccordo con i servizi deputati all'inserimento lavorativo. 
Si accede ai servizi diurni o semiresidenziali socio-assistenziali ed educativi su segnalazione del servizio sociale, previa definizione con l'interessato e/o la famiglia del progetto individuale.

A fronte di domanda per la copertura parziale o totale della retta di inserimento in unità di offerta diurna socio-assistenziale o semiresidenziale, di disponibilità di posti e di disponibilità di bilancio, il Comune eroga, di norma direttamente alla struttura frequentata, un contributo, detratta l'eventuale compartecipazione richiesta all'utente.

Anche dove la prestazione sia socio-assistenziale, a maggior favore dell'utente, si utilizza l'ISEE socio-sanitario, laddove calcolabile, ai sensi dell'art. 6 del DPCM 159/13, ovvero, ove non possibile, quello ordinario.

La compartecipazione al costo del servizio è determinata ai sensi del Regolamento di disciplina degli interventi, delle prestazioni e dei servizi sociali del Comune di Lissone, approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 53 del 20/5/2016.

 

Per assistenza rivolgersi al Servizio di Segretariato Sociale presso il Settore Famiglia e Politiche Sociali.

 
Ultima Modifica: 05/11/2020