Comunicato stampa

 

Adottato il Piano Attuativo di via Piermarini, svolta per l'Area Decathlon: più posti di lavoro e viabilità in sicurezza

Un progetto che favorirà la rigenerazione del tessuto commerciale cittadino e creerà - oltre a nuovi posti di lavoro - anche un miglioramento in termini di parcheggi e viabilità nell'area del controviale della Valassina e in prossimità di uno dei principali accessi alla città.

Sono questi alcuni dei punti cruciali contenuti nell'adozione del Piano attuativo di via Piermarini - Canonica, approvato dalla Giunta Comunale dopo aver già ricevuto l'avallo del Consiglio Comunale nell'ambito della variante al Piano di Governo del Territorio. 

Nell'«area Decathlon» la Giunta Comunale ha dato il proprio via libera ad un'operazione urbanistica che consentirà un ampliamento degli spazi a disposizione della catena di negozi sportivi. Il punto vendita già esistente potrà così avere un piccolo ampliamento, con un significativo incremento occupazionale.

Al contempo, verrà dichiarata conclusa la valenza del Piano integrato d'intervento di via Bernini, una scelta che ha bloccato la potenziale realizzazione di circa 40 nuovi appartamenti per circa 8.500 metri cubi residenziali.

L'ampliamento del Decathlon è una scelta funzionale alla realizzazione di servizi destinati allo spazio commerciale: complessivamente l'operatore privato acquisirà circa 2.800 metri quadrati di superficie pubblica a fronte di un pagamento complessivo di 487mila euro. L'ampliamento riguarderà complessivamente 1.000 metri quadrati di superficie di vendita.

L'operatore privato realizzerà a proprie spese una nuova rotatoria all'incrocio tra le vie Bernini e Piermarini, oltre alla modifica della rotatoria di via Mascagni - Cilea (di competenza ANAS), entrambe opere necessarie e finalizzate alla risoluzione delle criticità generate dall'ampliamento della struttura commerciale.

A carico del privato è prevista anche l'esecuzione di opere di miglioramento della viabilità esterna all'area Decathlon, con la creazione di ulteriori 60 stalli per la sosta delle auto. Prevista anche la definitiva risoluzione dell'attuale sosta lungo il controviale della Valassina che verrà impedita mediante il posizionamento di specifici dissuasori. 

Il valore complessivo delle opere di urbanizzazione primaria ammonta a circa 330mila euro, a cui si aggiungerà una somma oltre 38mila euro che l'operatore verserà quali oneri di urbanizzazione secondaria.

"L'adozione del Piano attuativo è il punto finale di una lunga interlocuzione che l'Amministrazione Comunale ha avuto con gli operatori coinvolti dall'operazione urbanistica il cui primo obiettivo era quello di evitare ulteriore edificazione residenziale sulla città di Lissone - afferma Antonio Erba, assessore con delega all'Urbanistica - Il risultato finale, condiviso dal Sindaco e dalla Giunta, comporta un doppio risultato: preserviamo una fondamentale struttura di vendita sul nostro territorio il cui ampliamento porterà ad un incremento nell'organico, e andiamo a risolvere criticità croniche nell'area del Controviale della Valassina e dell'ingresso a Lissone. Il valore delle opere pubbliche che la città riceverà, dimostra il valore dell'accordo sottoscritto con l'operatore privato. Il progetto inoltre prevede positive ricadute per l'intera zona in termini di viabilità e parcheggi, oggi palesemente sottodimensionati".

 

Lissone, 28 Dicembre 2021


 
Ultima Modifica: 03/01/2022