Comunicato stampa

 

Contributi a fondo perduto per PMI, Partite IVA e professionisti, pubblicato il Bando per la presentazione della domanda

È pubblicato sul sito internet del Comune di Lissone (https://www.comune.lissone.mb.it/Bando-Contributi-fondo-perduto-Piccole-Medie-Imprese-Partite-IVA-pr...) il Bando con relativa domanda per richiedere l'erogazione di sovvenzioni straordinarie a fondo perduto a sostegno degli operatori del tessuto economico lissonese a fronte della contrazione dell'attività a seguito dell'emergenza Covid-19.

Il Fondo di solidarietà è costituito da risorse proprie dell'Amministrazione Comunale ed è messo a disposizione a sostegno diretto del tessuto economico locale attraverso un impegno diretto del Comune.

Come stabilito dal Consiglio Comunale che ha approvato all'unanimità lo stanziamento straordinario di 1,3 milioni di euro a favore di micro-imprese (con un numero massimo di 5 dipendenti), liberi professionisti e titolari di Partita Iva, la Giunta Comunale ha ora approvato il Bando e la Domanda che dovrà essere presentata per poter accedere al contributo. 

La sede operativa dei richiedenti deve trovarsi sul territorio del Comune di Lissone.

Il Fondo di solidarietà con sovvenzioni a fondo perduto per 1,3 milioni di euro viene erogato quale contributo al pagamento dei costi fissi di gestione aziendale.

 

Potranno avanzare richiesta tutti gli operatori economici di Lissone che a causa dell'emergenza sanitaria hanno dovuto tenere chiuso, lavorare in smart working o hanno svolto attività in misura parziale.

Nel modulo allegato al Bando, la richiesta di contributo dovrà essere presentata mediante auto-certificazione utilizzando il modello preposto (anche mediante procedura on-line) compilandolo in tutte le sue parti e allegando la documentazione richiesta. 

Tutte le certificazioni sono rilasciate sotto la propria responsabilità: le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l'uso di atti falsi comportano l'applicazione delle sanzioni penali previste dall'art.76 D.P.R. 445/00.

Il Comune si riserva la facoltà di operare controlli sui contenuti della dichiarazione fornita dal beneficiario del contributo comunale e di richiedere documentazione delle spese sostenute. Il beneficiario dovrà fornire al Comune la documentazione  entro 15 giorni dalla richiesta.

Per ogni ulteriore informazione in merito al Bando e alla presentazione delle domande, è attivo l'indirizzo e-mail sovvenzioni.covid19@comune.lissone.mb.it

 

LA MODALITÀ DEL CONTRIBUTO

La sovvenzione straordinaria viene erogata a fronte dei costi fissi di gestione (bollette gas e acqua nel valore complessivo, pos bancario, canone locazione di apparecchiature, bollette telefoniche e canone connessione internet) e al 40% dell'affitto mensile, da documentare.

La sovvenzione viene erogata a fronte dell'attestazione delle spese suddette relative al trimestre marzo aprile maggio 2020.

In ogni caso, il contributo massimo non potrà essere superiore a 600 euro per ogni singola attività. Per le attività che sono state avviate a decorrere dal gennaio del 2020, la sovvenzione sarà fissa: 300 euro se l'attività è rimasta chiusa o 150 euro se l'attività è stata svolta parzialmente o in smart working.

La sede operativa di tutti i soggetti richiedenti dovrà essere nel Comune di Lissone.

Il termine per presentazione della domanda è fissato entro il 30 settembre 2020. Il termine ultimo per l'erogazione dei finanziamenti è fissato entro il 31 dicembre 2020.

Tutte le richieste verranno esaminate ed erogate sino a esaurimento fondi, valutando successivamente altre iniziative in base alle risorse e alle esigenze.

 

CRITERI DI ESCLUSIONE

È escluso dall'agevolazione chi al momento della presentazione della domanda abbia contenziosi di qualsiasi genere in essere con il Comune di Lissone, chi non risulti in regola con il versamento dei tributi locali (Imu, Tasi, ICP, Tari) e del Canone Cosap dovuti nel Comune di Lissone fino a tutto il 31 dicembre 2018 (anche a seguito di atti di accertamento notificati entro il 31 dicembre 2018).

 

Lissone, 12 Giugno 2020


 
Ultima Modifica: 12/06/2020