Comunicato stampa

 

Coronavirus: «Al termine dell'emergenza un segno per ricordare la sofferenza e la generosità della nostra Città»

«Non appena l'emergenza sanitaria si sarà completamente arrestata, lavoreremo tutti insieme per individuare un segno visibile e tangibile sul nostro territorio, per ricordare tutti i lissonesi deceduti a causa del Coronavirus e per rendere omaggio allo spirito di solidarietà e generosità che ha contraddistinto il lavoro di tanti nostri concittadini che con il loro lavoro e con l'attività volontaria hanno operato per garantire a tutti i servizi essenziali. Adesso è il momento di mantenere massima allerta, comportarsi con prudenza e mettere in atto tutti i comportamenti necessari per sconfiggere la pandemia».

Così il Sindaco Concettina Monguzzi a proposito della richiesta di collocare un monumento in ricordo delle vittime del Coronavirus.

«Questo simbolo fin dal nome dovrà raccontare come questa emergenza da Coronavirus ha cambiato le nostre vite, stravolto le nostre abitudini, costretto tutte le generazioni ad enormi sacrifici - aggiunge il Sindaco - è un simbolo che narrerà l'emergenza economica, lavorativa, sociale e relazionale che ha travolto la nostra città, lasciandoci nell'incertezza e nell'impotenza, mettendoci davanti alla perdita di vite umane. Occorrerà unire le forze, superare le barriere politiche e individuare l'idea giusta che permetta di tramandare alle generazioni future la terribile emergenza che abbiamo dovuto affrontare. La Città di Lissone non dimenticherà le persone che sono morte a causa del Coronavirus, ancora tanti concittadini stanno affrontando la loro battaglia nelle corsie degli ospedali o in casa».

Al termine dell'emergenza, l'Amministrazione Comunale di Lissone proporrà un momento condiviso con tutta la cittadinanza per commemorare con un dignitoso ricordo le persone scomparse che non hanno potuto avere sepoltura alla presenza dei propri cari.

 

Lissone, 14 Maggio 2020


 
Ultima Modifica: 14/05/2020