28 novembre 2012


Piedibus bagnato...piedibus fortunato...

 

Piove fortissimo e fa freddo.

Mi incammino e sono quasi sicura che non troverò nessuno ad aspettarmi all'angolo di via Negrelli con via Buozzi.

Invece, già da lontano, nel grigio della triste mattina, si intravedono le pettorine gialle e arancioni che sbucano da sotto ombrelli colorati.
Sono lì alla fermata del capolinea Piedibus, pronti a partire verso la scuola San Mauro.

Alle 8,05 il pullman di camminatori si snoda e inaugura il percorso. I bambini salutano le mamme e si lasciano guidare dal signor Loris, il conduttore-accompagnatore volontario. Lui sa che ogni giorno, per tutto un anno scolastico, dalle 8,00 alle 8,30, questo sarà il suo compito. La moglie Vittoria, che lo segue ovunque, è con lui in questa avventura.

 

Il pullman di bambini si ferma alle fermate intermedie e raccoglie altri bambini e altri accompagnatori.
Si chiacchiera, si ride, si cammina, si va a scuola e si è contenti.

I piedi gialli dipinti sul marciapiede ci guidano e ci tengono uniti. Viaggiamo sicuri e senza esitazione.

I bambini, che notoriamente hanno un incredibile spirito di osservazione, si accorgono di una macchina spazzatrice che raccoglie le foglie e libera l'acqua in eccesso attraverso un tubo; si incantano davanti a questa  inaspettata "magia" e paragonano il tubo alla proboscide di un elefante e ad una doccia "a cielo aperto".
Un bambino mi dice: " Non avevo mai visto  questa macchina raccogli-foglie!"

 

Eh già, quando si va a piedi ci si accorge di molto!

Da questa settimana 3 linee di Piedibus raggiungeranno la scuola San Mauro e altre 3 la scuola De Amicis a Santa Margherita; si aggiungono ad altre linee già attive verso la scuola Tasso.

Ho incontrato bambini contenti, genitori entusiasti.

Raggiungo l'ufficio in Comune, la mia giornata è incominciata  "con il piede giusto!"

 
 
Ultima Modifica: 06/12/2012