La Regione ha detto sì: il cogeneratore si sposta!

E' ufficiale: poche ore fa il sindaco Concetta Monguzzi, accompagnata dall'assessore all'Urbanistica Maria Rosa Corigliano, ha firmato in Regione l'accordo che permette la riperimetrazione del Contratto di quartiere, allargandone i confini fino a comprendere via Lorenzo Perosi.

In parole meno tecniche, significa che il cogeneratore che dovrà riscaldare le nuove palazzine della Ls/1 potrà essere spostato dalla posizione originaria ­- vicina alle case e alla scuola Buonarroti - in posizione più defilata e "industriale", ovvero su un terreno di proprietà comunale sito presso la fabbrica Vefer e fuori dal perimetro del plesso scolastico Europa Unita.

 

Si conclude così molto positivamente la prima battaglia, intrapresa ormai quasi 6 mesi or sono dalla Giunta Monguzzi, che appena insediata si trovò con un contratto già firmato e l'inizio dei lavori imminente a ricevere le proteste della gente del quartiere, che voleva tutelare sia gli alberi sia la qualità della vita nell'ex Ls/1. Il sindaco Monguzzi  ha intrapreso con coraggio una battaglia che sembrava persa in partenza, affrontando trattative estenuanti con le parti in causa (Regione, Aler e ditta vincitrice dell'appalto) e correndo anche rischi di pesanti penali in caso di sconfitta. Ha avuto ragione lei, e hanno avuto ragione i cittadini - convocati anche in un apposito Consiglio comunale aperto: gli stessi funzionari regionali, nel sopralluogo effettuato poche settimane fa, hanno riconosciuto la bontà dell'alternativa pensata dall'amministrazione lissonese.

 

Ora possiamo dirlo, prima di tutto agli abitanti del quartiere: il cogeneratore sarà spostato, gli alberi sono salvi e anche la vivibilità della zona sarà senz'altro migliore. Restano da definire i costi dell'operazione, per la quale tuttavia la Regione ha confermato che esiste l'accessibilità ai fondi accantonati in precedenza. Durante lo stesso incontro le autorità regionali hanno inoltre dato il loro assenso alla nuova posizione della palestra nel medesimo Contratto di quartiere:  sarà collocata all'angolo tra viale Martiri della Libertà e via dei Platani, in una zona parzialmente libera da vegetazione, avendo cura di spostare meno alberi possibile.

 
 

Lissone, 6 dicembre 2012

 
 
Ultima Modifica: 02/01/2017