IMPOSTA DI SOGGIORNO

Obblighi dei Gestori

I gestori delle strutture ricettive sono obbligati, ai sensi del Regolamento vigente per l'Imposta di Soggiorno, ad assolvere ai sottoelencati adempimenti.

Ogni violazione a tali obblighi, comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa da € 25,00 ad € 500,00 (art. 7 bis del D. Lgs 267/2000 - articolo 9 Regolamento comunale).

INFORMARE I CLIENTI

I gestori delle strutture ricettive sono tenuti ad informare, in appositi spazi ed almeno in lingua italiana ed inglese, i propri ospiti dell'esistenza e dell'entità dell'imposta, delle esenzioni e di ogni altra informazione utile.

RISCUOTERE L'IMPOSTA

I gestori devono richiedere il pagamento dell'imposta.
I gestori devono rilasciare quietanza del pagamento.
I gestori devono versare al Comune di Lissone l'imposta di soggiorno dagli stessi incassata entro trenta giorni dalla fine di ciascun trimestre solare.

Il versamento deve essere effettuato mediante:

  • bollettino postale sul conto corrente postale n° 47259205 intestato al Comune di Lissone / Servizio Tesoreria;
  • o bonifico bancario su conto corrente intestato al Comune di Lissone codice IBAN IT88J0760101600000047259205, con causale "Imposta di soggiorno - n° trimestre anno N - denominazione struttura ricettiva";
  • o presso gli sportelli della Tesoreria Comunale.

I gestori devono presentare annualmente il rendiconto di gestione previsto dall'art. 93 del D. Lgs. 267/2000 per gli agenti contabili nelle forme e nei modi stabiliti dall'art. 233 del D. Lgs. 267/2000.

SE IL CLIENTE SI RIFIUTA DI PAGARE L'IMPOSTA

In caso di rifiuto al pagamento il gestore dovrà ricordarsi di far compilare l'apposita dichiarazione di rifiuto (modello IdS  04/15) ed indicare i dati anagrafici o codice fiscale nella propria dichiarazione (di seguito indicata).

RICHIEDERE DOCUMENTAZIONE AL CLIENTE ESENTE

In caso di soggetti non tenuti al pagamento i gestori sono tenuti a farsi rilasciare la documentazione sotto specificata.

Per le sotto elencate tipologie di esenzione:

  1.  minori fino al compimento del18° annodi età;
  2.  gli appartenenti alle Forze dell'ordine e al Corpo nazionale dei vigili del fuoco che pernottano per esigenze di servizio
  3.  le guide turistiche professionali legalmente riconosciute il cui pernottamento è legato allo svolgimento della professione;
  4.  gli accompagnatori di gruppi organizzati nella misura di uno ogni venticinque soggetti paganti l'imposta di soggiorno
  5.  i volontari della Protezione Civile provinciale, regionale e nazionale e gli appartenenti alle associazioni di volontariato, in caso di calamità e grandi eventi individuati dall'Amministrazione o dichiarati tali con provvedimento delle autorità statali
  6.  il gestore della struttura ricettiva, i dipendenti ed altri collaboratori che alloggiano nella struttura ricettiva, seppure non residenti nel Comune di Lissone
  7.  persone con disabilità riconosciuta da apposita certificazione ex legge 104/1992 e relativo accompagnatore

 i gestori devono far compilare il modello IdS 02/15 "Autocertificazione ai fini dell'esenzione dell'Imposta di soggiorno" predisposto dal Comune di Lissone

Nel caso di esenzione per:

 ► i malati che devono effettuare terapie presso strutture sanitarie della Provincia di Monza e coloro che assistono degenti ricoverati presso le strutture stesse,
limitatamente ad un accompagnatore per paziente o due accompagnatori in caso di paziente minore

i gestori devono far compilare il modello IdS 03/15  "Autocertificazione ai fini dell'esenzione dell'Imposta di soggiorno - Persone soggette a terapie - Coloro che assistono degenti ricoverati" predisposto dal Comune di Lissone.

Nei casi sotto elencati, in cui i soggetti non sono tenuti al pagamento dell'imposta:

 ► soggetti residenti nel Comune di Lissone
 ► il gestore della struttura ricettiva, i dipendenti ed altri collaboratori che alloggiano nella struttura ricettiva, seppure non residenti nel Comune di Lissone

i gestori devono accertare la fattispecie, ma non trattenere alcuna documentazione.

CONSERVAZIONE DOCUMENTI

Il gestore deve conservare le documentazioni utili ai fini dell'applicazione dell'Imposta di soggiorno per un periodo pari a quello previsto per lo svolgimento dell'attività di accertamento, ovvero il 31 dicembre del quinto anno successivo al pernottamento, fatta salva ogni altra disposizione di legge che disciplini l'attività.

TRASMISSIONE DICHIARAZIONI PREVISTE DAL REGOLAMENTO

I gestori devono presentare al Comune di Lissone una dichiarazione entro quindici giorni dalla fine di ciascun trimestre solare, con riferimento al trimestre precedente.

utilizzando il modello IdS 01/15"Dichiarazione Pernottamenti "predisposto dal Comune di Lissone,dove dovranno essere indicati:

  1.  il numero di coloro che hanno pernottato presso la struttura nel corso del periodo di riferimento
  2.  la durata della permanenza totale suddivisa tra numero di pernottamenti soggetti all'imposta e numero di pernottamenti esenti perché oltre il ventesimo (art. 4 c. 2
  3. regolamento) ed esenti ai sensi dell'art. 5 del regolamento
  4.  il numero dei soggetti esenti e relative causali
  5.  l'imposta dovuta e gli estremi dei versamenti effettuati
  6.  il numero di soggetti che hanno rifiutato di versare l'imposta anche se dovuta e relativi dati anagrafici
 

TRASMISSIONE DOCUMENTAZIONI

I gestori devono trasmettere al Comune di Lissone le documentazioni in originale comprovanti il diritto all'esenzione nonché la dichiarazione di rifiuto del versamento entro trenta giorni dalla fine di ciascun trimestre solare, con riferimento al trimestre precedente.

Le dichiarazioni e le documentazioni devono essere trasmesse al Comune di Lissone - U.O. Entrate e Catasto - nei tempi sopra indicati, a mezzo di posta elettronica certificata all'indirizzo pec@comunedilissone.it  oppure mediante consegna diretta al servizio protocollo Via Gramsci 21, Lissone


 

Ultimo aggiornamento 23/03/2015   

Attenzione!

Attenzione:

le informazioni contenute nel presente paragrafo sono di carattere generale e sintetico, non rappresentano una fonte ufficiale, non sono esaustive di tutta la normativa e prassi e non rappresentano una fonte ufficiale, per la quale bisogna far riferimento ai testi di legge pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale italiana e vigenti per tempo ed alle deliberazioni come adottate dal Comune di Lissone

 
 

 
Ultima Modifica: 11/02/2022