TASI 2015

TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI

Il tributo per i servizi indivisibili (TASI) è stato istituito a decorrere dal 2014 ai sensi della Legge 147/2013, articolo 1, comma 639 e seguenti.
La TASI rappresenta una componente, riferita ai servizi, della IUC (Imposta unica comunale), istituita dalla citata Legge 147/2013.

 
 
Presupposto impositivo
Il possesso o la detenzione, a   qualsiasi titolo, di fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, e di aree   edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad   eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli (art. 1, comma 669, Legge n.   147/2013)
Aliquota massima

L'aliquota massima complessiva dell'IMU e della   TASI non può superare i limiti prefissati per la sola IMU, come stabilito dal   comma 677 (art. 1, comma 640, della Legge n. 147/2013). Per il 2014 e   per il 2015, l'aliquota massima non può eccedere il 2,5 per mille (art. 1, comma 677, della Legge n. 147/2013)
Maggiorazione aliquote
Per gli stessi anni 2014 e 2015 nella determinazione delle aliquote TASI possono essere superati i limiti stabiliti nel primo e nel secondo periodo, per un ammontare complessivamente non superiore allo 0,8 per mille a condizione che siano finanziate, relativamente alle abitazioni principali e alle unità immobiliari ad esse equiparate di cui all'articolo 13, comma 2, del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214,   detrazioni d'imposta o altre misure, tali da generare effetti sul carico di imposta TASI equivalenti o inferiori a quelli determinatisi con riferimento all'IMU relativamente alla stessa tipologia di immobili, anche tenendo conto di quanto previsto dall'articolo 13 del citato Decreto Legge n. 201, del 2011 (art, 1, comma 677, Legge n. 147/2013).
Soggetti passivi
La TASI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo le unità immobiliari di cui al comma 669. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria
Ai sensi dell'articolo 13, comma 3, lettera a) del regolamento IUC, con riferimento ai possessori, ciascun possessore effettua il versamento del tributo Tasi in ragione della propria percentuale di possesso

Nel caso in cui l'unità immobiliare è occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull'unità immobiliare, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria. In tale ipotesi l'occupante versa la TASI nella misura del 10% dell'ammontare complessivo della TASI, mentre il titolare del diritto reale sull'unità immobiliare versa la restante parte del tributo.

Base imponibile
E' quella prevista per l'applicazione dell'IMU   (art. 1, comma 675, Legge 147/2013)
Differenziazioni aliquote
Il Consiglio Comunale deve approvare, entro il termine fissato da norme statali per l'approvazione del bilancio di previsione, le aliquote della TASI, in conformità con i servizi e i costi individuati ai sensi della lettera b), numero 2), dell'art. 1, comma 682, della Legge n. 147/2013 e possono essere differenziate in ragione del settore di attività nonché della tipologia e della destinazione degli immobili (art. 1, comma 683, Legge n. 147/2013).
Scadenze
Acconto 16/06/2015  - Saldo 16/12/2015
per l'acconto dovevano essere applicate le aliquote e le detrazioni vigenti nel 2014 come stabilite dal Consiglio Comunale con delibera n. 55 del 29 luglio 2014
Aliquote 2015
Per il saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, a conguaglio su tutto il 2015, devono essere applicate le aliquote e detrazioni stabilite dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 58 del 25/06/2015
Novità 2015
Introdotta una nuova aliquota del 1,70 per mille da applicare a tutti i fabbricati di categoria D, esclusi i D5 ed i fabbricati di categoria D " beni merce" (ai quali si applica l'aliquota del 3,30 per mille)
Riduzione TASI 2015
La riduzione TASI del 50% è prevista per i casi indicati nella Deliberazione di Giunta Comunale n. 384 del 21/10/2015 presentando entro il 31/12/2015 la dichiarazione pubblicata nella sezione modulistica
 
 
Principale normativa di riferimento
  • >> Art. 1 (c. 639 -749i) L.147/2013
  • >> D. L. 201/2011 art. 13
  • >> Legge 296/2006
  • >> D.Lgs. 446/1997 art. 52
  • >> D.Lgs. 504/1992
  • inoltre:
  1. Deliberazione di Consiglio Comunale n. 55 del 29/07/2014 di approvazione aliquote e detrazioni TASI (solo per acconto 2015)
  2. Deliberazione di Consiglio Comunale n. 58 del 25/06/2015 di approvazione aliquote e detrazioni TASI per l'anno 2015
 
 

Attenzione!

le informazioni contenute nel presente paragrafo sono di carattere generale e sintetico, non rappresentano una fonte ufficiale, non sono esaustive di tutta la normativa e prassi e non rappresentano una fonte ufficiale, per la quale bisogna far riferimento ai testi di legge pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale italiana e vigenti per tempo ed alle deliberazioni come adottate dal Comune di Lissone e pubblicate ai sensi di legge

 
 
 
Dov'è l'ufficio

Palazzo Comunale, via Gramsci 21 - 3° Piano

Orario
  • Lunedì 8.30 - 13.30 / 14.30 - 18.00 
  • martedì, giovedì e venerdì  8.30 - 13.30 
  • mercoledì  14.30 - 18.00
  • sabato  chiuso

ORARIO PER IL MESE DI AGOSTO:

lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì:  8.30 - 12.30
sabato chiuso

Telefono

039 7397229 - 039 7397230  -  039 7397231-  039 7397355

Fax

039 7397274

E-mail

Contatti

Dirigente di settore: Dott. Giovanni Magni
Responsabile del servizio: Dott. Giuseppe Lo Manto


Aggiornato al 16 Novembre 2015

 
Ultima Modifica: 24/02/2020