Comunicato Stampa

 

L'Osservatorio è tutto «trasparente»

 

In riferimento agli articoli di stampa sul comodato d'uso dell'ex magazzino merci, che sarebbe stato concesso per presunte logiche politiche, articolo che riteniamo falso in ciò che insinua e gravemente lesivo dell'onorabilità della nostra Amministrazione, teniamo a precisare:

1) Il comodato d'uso dell'edificio è stato concesso con atto amministrativo regolare (delibera di Giunta 176/2015) nonché adeguatamente motivato, sulla base di una proposta pervenuta dalla società Lab(u) e per la durata di un solo anno, senza facoltà di proroga.

2) L'Amministrazione con quest'atto ha inteso perseguire diversi intenti: anzitutto proporre, in occasione di Expo, un'iniziativa promozionale delle eccellenze presenti sul territorio in tema di innovazione, cultura e design; poi offrire un'occasione di promozione culturale legata al progetto «Meet Brianza Expo Design, Art, Food & Nature», cui anche Lissone partecipa, con particolare riferimento all'ambito «Natura&Green»; infine ridare almeno provvisoriamente vita attiva a un edificio che giaceva da anni nello stato di deposito, ripristinandone a completo carico del privato gli impianti che rischiavano di ammalorarsi in modo irrimediabile.

3) Lab(u) srl è una società che ­- oltre a collaborare con l'ente privato di ricerca eV-Now, che siede a tavoli tecnici di lavoro come quello presso il Ministero dei Trasporti e quello della Regione Lombardia sulla mobilità elettrica, e a lavorare per alcuni Enti locali - partecipa al suddetto progetto «Meet Brianza Expo» per il design e per la creazione di collegamenti «dolci» tra le realtà del territorio e proprio in questo ambito (e in nessun altro contesto "clientelare") è avvenuto il contatto con l'Amministrazione lissonese.

4) Secondo quanto stabilito dall'apposita convenzione, Lab(u) srl ha preso possesso dello stabile il 25 maggio scorso e ha speso il primo mese nel suo ripristino in uno stato di piena agibilità (caldaia, impianti elettrico e refrigerante, antifurto, telecamere, antincendio, imbiancatura, arredamenti, assicurazione) sobbarcandosi a spese documentate per 6900 euro circa, oltre al lavoro volontario.

5) La stessa Lab(u) srl ha subito posto in opera due colonnine per la ricarica delle auto elettriche, per un valore commerciale di 2500 euro, che funzionano gratuitamente per tutti gli utenti - cittadini e no - e che al termine del comodato resteranno di proprietà del Comune; si appresta inoltre a collocare un'altra colonnina contenente un'innovativa «mini-ciclofficina», che pure resterà di proprietà comunale.

6) Come prescritto dalla convenzione, Lab(u) srl  ha organizzato gratuitamente due eventi pubblici legati alla Coppa Agostoni e ne ha in programma vari altri per il futuro, sempre legati ai temi dell'innovazione tecnologica, delle smart cities e del design (il prossimo il 5 novembre: il caso Dieselgate e la mobilità elettrica).

Di fronte alle evidenti migliorie apportate all'immobile e alle opportunità offerte alla cittadinanza lissonese, nonché al curriculum della società in questione, appaiono dunque del tutto fuori luogo le illazioni relative a favoritismi. L'Amministrazione si riserva pertanto di tutelare la verità dei fatti e la sua onorabilità in qualunque sede.

Lissone, 15 ottobre 2015

 

 
 
Ultima Modifica: 21/02/2020