Comunicato Stampa

 

Un libro digitale in memoria delle vittime di Parigi

 

"Credo negli esseri umani che hanno il coraggio di essere umani". Con questa citazione si apre il volume digitale, disponibile sul sito istituzionale del Comune di Lissone, che raccoglie i messaggi spontanei lasciati dai cittadini sabato 21 novembre 2015 durante il flash mob in Piazza Libertà in memoria delle vittime degli attentati di Parigi.

Il Sindaco aveva invitato cittadini, scuole, associazioni locali e parrocchie a prendere parte attivamente a questo momento di raccoglimento in memoria di tutte le vittime del terrorismo, inviando idee e contributi o semplicemente partecipando con piccoli gesti come candele e fiori. Le risposte- messaggi, lettere e poesie - sono quindi state raccolte in un piccolo volume digitale che preserverà la memoria della partecipazione trasversale a questo evento, in cui persone di ogni età e di ogni credo hanno voluto rendere visibili lo sdegno e la condanna per le tragedie accadute.

"In alcuni momenti non ci sono parole, ma la voce del cuore grida sempre la pace, quella vera".
"È ancora possibile riconoscersi e fidarsi. Il sorriso vincerà la paura".
"Noi siamo il sogno. Noi siamo il segno del rispetto e della libertà. La grandezza è dentro di noi, noi che siamo così piccoli".

Amore, rispetto, pace e tolleranza sono le parole che più si ripetono nei messaggi dei cittadini, soprattutto dei più piccoli: tanti sono, infatti, i biglietti colorati riempiti della grafia incerta di tutti i bambini che, insieme ai genitori, sono scesi in piazza per dire no alla violenza.

Nel suo Diario in Comune, il Sindaco Monguzzi chiarisce il motivo di questa iniziativa: "Diventare resilienti, trovare dentro noi la forza e motivazione per creare campi di comprensione e non campi di battaglia".

Lissone, 30 Novembre 2015

 

 
 
Ultima Modifica: 02/12/2015