MENU

Alberto Zanchetta - Un'Incredibile Disavventura

Immagine catalogo di Alberto Zanchetta - Un'Incredibile Disavventura

Edito da Lorenzelli Arte
Edizione 2016, pag.120 , € 15,00

 
 

IL LIBRO

Ci sono storie ufficiali, spesso indulgenti, che raccontano solo il "meglio" e preferiscono insabbiare tutto il resto, magari a fin di bene. Ma tramandare a futura memoria solo alcuni episodi, trascurandone altri o riprendendoli solo marginalmente, equivale a dimenticare o a mentire a se stessi. Il libro di Alberto Zanchetta si pone l'obiettivo di avvicinarsi sempre più alla verità dei fatti, offrendo al lettore una "contro-storia" che non vuole essere celebrativa ma documentaria di tutto ciò che, per pudore, smemoratezza o senso di colpa, non era mai stato raccontato prima.

Rimuginando sui fatti accaduti tra il 1946 e il 1967, l'autore ha condotto ricerche che hanno portato alla luce le tante "occasioni perse" nella costituenda collezione d'arte di Lissone, la quale sarebbe potuta essere stimata in quasi un centinaio di quadri, ma che al computo attuale è praticamente dimezzata. La collezione permanente del MAC di Lissone consta infatti di quarantatré opere storiche, a cui si sono aggiunte le dieci del comodato FAL, tutte derivanti dalle edizioni del Premio Lissone che si tenne a cadenza annuale, dal 1946, e poi biennale, dal 1953 al 1967. Questo nucleo, significativo ma non certamente esaustivo del fervore artistico che aveva animato la cittadina lissonese, appare ancor più esiguo se si pensa che la collezione oggi visibile al pubblico è incompleta. Troppo a lungo si è deciso di ignorare o di tacere sulle opere assenti (perché sottratte illecitamente, perché se ne era persa memoria o perché nessuno se ne era avveduto prima), tra cui figurano i nomi illustri di Mitchell, Frankenthaler, Hundertwasser, Poliakoff, Shiraga, Tabuchi, Kawabata, Domoto, Saura, Hains, Vandercam, Boille, Bertini, Soldati e molti altri ancora.

In occasione del settantennale della prima edizione del Premio Lissone, le Edizioni Lorenzelli licenziano alle stampe questo volume che porta alla luce nuovi elementi, importanti da un punto di vista filologico e necessari per dare continuità all'opera mitografica del Premio stesso. Dopo tante parole e opere, anche le omissioni possono finalmente tradursi in discorsi e in immagini, fermo restando che molte di queste "sparizioni" sono in parte svelate e in parte ancora insolute.

Articolo del Cittadino
 

L' AUTORE

Alberto Zanchetta è Direttore artistico del Museo d'Arte Contemporanea di Lissone. Dal 2014 ha svolto un lungo lavoro d'archivio, reperendo documenti, carteggi, articoli di giornale, disegni, fotografie, inviti, locandine e altri materiali d'epoca, accostando alla "storia ufficiale" del Premio Lissone una inedita e rocambolesca "storia collaterale".

Nel 2015 i suoi sforzi sono confluiti nel libro 1946~1967: Il Premio Lissone e, a distanza di un anno, nel volume Pe[ri]pezie del Premio Lissone. Ennesimo tassello di questo laborioso scavo critico- archivistico è il libro Un'Incredibile Dissaventura con cui l'autore ha voluto raccontare i retroscena di uno dei più importanti concorsi artistici del secondo dopoguerra italiano.

 

Istruzioni per ordinare i cataloghi

I cataloghi sono in vendita presso il bookshop del Museo oppure sono acquistabili compilando il modulo on line, indicando - oltre alle proprie generalità per la consegna del volume - la modalità di pagamento utilizzata tra quelle di seguito indicate, tramite:

  1. pagamento sul c/c postale n. 47259205, intestato a "COMUNE DI LISSONE - SERVIZIO  TESORERIA", con causale/nominativo cliente indicati
  2. con accredito bancario presso CREDITO VALTELLINESE  - Lissone - Viale Martiri della Libertà 263 - Codice IBAN: IT61 I 05216 33270 000000002828 intestato COMUNE  DI  LISSONE  - SERVIZIO  TESORERIA.

Copia del pagamento dovrà essere anticipata all'indirizzo mail: museo@comune.lissone.mb.it

per un totale di prezzo catalogo + spese spedizione.

 
 
 
Ultima Modifica: 12/09/2017