Comunicato stampa

 

Scuola Buonarroti, da settembre completo restyling degli spazi esterni

 

Abbattimento della passerella sopraelevata, un leggero ridimensionamento del giardino e la creazione di un'area dedicata alle erbe aromatiche, oltre alla completa riasfaltatura del cortile e dei vialetti di servizio: la riqualificazione degli spazi esterni della scuola Buonarroti saranno al centro degli interventi che saranno effettuati entro l'inizio dell'attività didattica di settembre.

Considerata la priorità dell'intervento per ragioni di sicurezza, di estetica e di rilancio sociale, il progetto preliminare ha previsto la suddivisione della riqualificazione urbana in tre lotti funzionali di cui il primo riguarda proprio l'ambito scolastico. Le risorse economiche necessarie per la demolizione della passerella, riqualificazione cortile e creazione del camminamento che porterà in maniera graduale all'ingresso della Scuola, la creazione del giardino aromatico, ammontano a circa € 300.000 a base d'asta.

Interno scuola Buonarroti

"Il progetto rientra nelle azioni che interessano il Contratto di quartiere e sono volte al miglioramento del contesto urbano del quartiere Moscotti - sottolinea l'assessore alla Città vivibile, Marino Nava - siamo consapevoli del fatto che esse costituiscono non solo standard scolastico, ma contribuiscono fortemente alla connotazione dell'intero quartiere; in questo senso prosegue l'attività, anche coordinata e condivisa con l'Assessorato alla Persona dell'Assessore Annamaria Mariani, per il completo rilancio del quartiere".

 

Le condizioni attuali di conservazione della pensilina di accesso alla scuola sono tali da renderla inutilizzabile. Ormai da alcuni anni infatti gli alunni accedono all'edificio tramite un accesso posto al piano ribassato. Quindi, si procederà con la demolizione della parte di passerella strutturalmente indipendente e ci si fermerà in corrispondenza dei giunti con la balconata. Inoltre, per garantire la sicurezza degli alunni, sarà realizzata esternamente un'isola pedonale rialzata imponendo il divieto di transito in corrispondenza dell'accesso principale che resterà in via dei Platani. L'area sarà inoltre attrezzata con arredo urbano (portabiciclette, due panchine e due cestini) per renderla più accogliente.

Dopo la demolizione della passerella è prevista la realizzazione di un nuovo percorso pedonale, costituito da una rampa di adeguata pendenza al fine di superare il dislivello tra il piano stradale ed il piano ribassato dove avviene (ed avverrà) l'accesso a scuola. Questa rampa avrà una pendenza tale da garantire il rispetto della normativa in materia di superamento delle barriere architettoniche. La pavimentazione del percorso pedonale sarà effettuata in asfalto colorato che proseguirà fino all'ingresso all'edificio.

E' inoltre prevista la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione. La tipologia dei corpi scelti è a LED, analoga a quella appena posata nel parco giochi realizzato di fronte alla scuola. Alcuni dei corpi illuminanti verranno su palo (per l'illuminazione della rampa d'accesso) ed altri in facciata (a ridosso della palestra).

Sia i viali di accesso e di collegamento dei diversi ambiti scolastici sia il grande piazzale interno necessitano di un intervento di rifacimento della pavimentazione.

E' previsto il trattamento dell'intera superficie, la rimessa in quota di griglie e pozzetti e la riasfaltatura. Saranno inoltre create le giuste pendenze per garantire il corretto scolo delle acque piovane.

I tempi di realizzazione dell'intervento sono stimati in 90 giorni.

Le operazioni saranno coordinate dando priorità alla demolizione della passerella sopraelevata, da eseguire prima dell'avvio delle attività didattiche. A seguire la pulizia della parte in muratura dei parapetti delle balconate e la sostituzione della parte in metallo. Le lavorazioni più lunghe in termini temporali, ma meno impattanti, in quelli del rumore interessano il rifacimento della pavimentazione in asfalto e la sistemazione del giardino.

A testimonianza dell'attenzione dell'Amministrazione al patrimonio scolastico sono in corso anche ulteriori interventi minori quali la sostituzione degli oblò posti sul tetto (ormai non più idonei), alcuni lavori di impermeabilizzazione e nella logica del  progetto wi-fi comunale la fornitura della "rete" anche alla Buonarroti.

Lissone, 6 Luglio 2016

 

 
 
Ultima Modifica: 06/07/2016