Comunicato stampa

 

Gen-Essere 2021: 3 serate in diretta Facebook per "conoscere" i propri figli

Comprendere i propri figli, le loro esigenze e i loro disagi dettati dall'isolamento di questo periodo di pandemia per imparare a comunicare con loro in maniera sempre più efficace. 

Saranno questi i temi cardine dell'edizione 2021 di "Gen-Essere",  la rassegna promossa come di consueto dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con la Cooperativa Spazio Giovani, organizzata per quest'anno nel periodo primaverile. Ma le novità non si fermano qui: considerata l'emergenza sanitaria, la rassegna andrà in diretta Facebook, visibile comodamente anche da chi non è registrato al social network.

Le tre serate saranno raggiungibili sulla pagina Facebook di https://www.facebook.com/inforientagiovani.lissone.  Per partecipare sarà sufficiente cliccare sul link ed entrare nella diretta che sarà posta "in evidenza" all'interno della pagina.

Tre, come detto, le serate calendarizzate per l'anno in corso. Il programma nasce nell'ambito del Tavolo Gen-Essere «Il piacere di essere genitori», un gruppo di lavoro sostenuto dai Servizi educativi e Politiche giovanili del Comune di Lissone, interessato a supportare il ruolo e le funzioni genitoriali, impegnato da anni per proporre iniziative legate alle principali fragilità circa il rapporto insegnate-allievo, genitore-figlio e adulto-giovane. 

La proposta prenderà il via giovedì 15 aprile alle ore 20:45 (orario di inizio di tutte le serate) alla presenza di Antonino Romeo, pedagogista e docente di scuola superiore, che analizzerà "Il mondo attraverso gli occhi degli adolescenti. Corpi, linguaggi, spazi e ritmi oggi"; un incontro in cui si parlerà del tipo di conseguenze che l'isolamento (causato dalla pandemia) ha provocato negli adolescenti, come sono cambiate le abitudini, gli orari e la cura di sé.

Mercoledì 21 aprile appuntamento con Daniele Novara, pedagogista e fondatore del Centro Psicopedagogico per l'educazione e la gestione dei conflitti, nel secondo incontro virtuale "Urlare non serve a nulla. La fatica delle mamme (e dei papà)" dedicato ai genitori di bambini di età scuola dell'infanzia e scuola primaria; nell'occasione, si tratterà il tema della difficoltà dell'educare i figli piccoli proponendo una buona comunicazione finalizzata alla distinzione tra regole e comandi.

 Chiuderà la rassegna giovedì 29 aprile l'ultimo incontro dal titolo "L'età inquieta: il rischio e l'azzardo. Sperimentazione del limite e costruzione dell'identità dei ragazzi" con la partecipazione di Ornella Perego, formatrice e coordinatrice Area promozione salute ATS Brianza, che parlerà della prevenzione e della promozione del benessere negli adolescenti e di come comunicare con loro. 

 

Lissone, 2 Aprile 2021


 
Ultima Modifica: 02/04/2021