Comunicato stampa

 

«Immagini e parole dell'emergenza Coronavirus»: un documentario per rivivere i giorni del lockdown e ringraziare chi ha collaborato durante la pandemia

Un documentario per raccontare come la città di Lissone ha vissuto i giorni dell'emergenza Coronavirus, a cui farà seguito un "doppio" momento per ringraziare quanti durante il periodo emergenziale si sono messi a disposizione per aiutare e supportare i propri concittadini.

Sarà Piazza Libertà a ospitare venerdì 11 e sabato 12 settembre alle ore 20.45 "Immagini e parole dell'emergenza Coronavirus. Lissone ringrazia", l'iniziativa promossa dall'Amministrazione Comunale di Lissone.

Una doppia serata - scelta attuata per evitare qualunque forma di assembramento con conseguente capienza massima di 199 posti a sedere - in cui l'emergenza sanitaria sarà lo spunto per raccontare tante storie di impegno e di rinascita, di solidarietà e di generosità disinteressata. 

Durante l'evento, presentato dalla giornalista Monica Guzzi, vice caposervizio della redazione di Monza de Il Giorno, i cittadini potranno ricordare, attraverso le immagini, i momenti cruciali dei tre mesi di lockdown.

Lo faranno dapprima attraverso un docu-film della durata di 50 minuti commissionato dall'Amministrazione Comunale e realizzato dal Teatro dell'Aleph. Suggestive riprese aeree della città vuota e chiusa nelle proprie abitazioni per opporsi al virus si assoceranno alle testimonianze dirette di chi per lavoro o per generosità ha scelto di affrontare la pandemia mettendosi a disposizione degli altri.

Seguirà il momento delle parole, con il sentito ringraziamento da parte del Comune a tutti coloro che hanno dato il loro contributo per affrontare nel momento apicale l'emergenza: in ciascuna delle due serate, un simbolico "grazie" sarà espresso a tutte le forze d'arma e di protezione civile, le associazioni di solidarietà sociale, le strutture socio-sanitarie del territorio, società imprenditoriali e organizzazioni di categoria, fino a privati cittadini che si sono posti al servizio della comunità con aiuti volontari.

In Piazza Libertà, nello spazio predisposto ad accogliere il pubblico, si potrà accedere esclusivamente su prenotazione (fino ad esaurimento posti) nel rispetto delle regole di distanziamento e sicurezza.

I posti a sedere saranno prenotabili a partire dall'inizio della prossima settimana sul sito del Comune tramite il link che verrà predisposto.

In caso di maltempo, è prevista un'unica data di recupero per domenica 13 settembre.

A precedere il doppio evento, alle ore 20 di venerdì 11 settembre negli spazi di Villa Magatti è prevista l'inaugurazione della mostra fotografica curata dal Club Fotografico F64 che ripercorrà con circa 50 scatti il periodo del lockdown.

"Saranno due serate davvero speciali, nelle quali daremo un messaggio di ringraziamento e di speranza: anche nelle settimane più difficili, Lissone ha dimostrato senso di appartenenza. Associazioni, gruppi di volontari, singoli cittadini, aziende e imprese sono stati accanto alle persone nel culmine dell'emergenza e lo hanno fatto con gesti che meritano un riconoscimento pubblico - afferma il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi - Ci troveremo in piazza per dire 'grazie' a tutti coloro che hanno assicurato il loro apporto alla Città, al Comune, alla comunità. Saranno due momenti all'insegna della sobrietà, durante i quali ci fermeremo a riflettere rivedendo le immagini e le parole dei drammatici momenti vissuti fra marzo e aprile. Ma sarà anche l'occasione per parlare di futuro, per rimettere al centro quelle buone pratiche indispensabili per scongiurare un ritorno della pandemia. Abbiamo lavorato duramente con la collaborazione di tutti gli uffici comunali affinché questo appuntamento sia possibile e realizzato in piena sicurezza: con l'aiuto di tutti, così sarà".

Media partner dell'evento è Il Giorno - Quotidiano Nazionale.

 

Lissone, 3 settembre 2020

 

 
Ultima Modifica: 04/09/2020