Comunicato stampa

 

«Territori virtuosi 2», al via la fase operativa. Sopralluoghi in 13 Scuole, Municipio e Biblioteca Civica per studiare azioni di efficientamento energetico

A partire dall'inizio della prossima settimana, entra ufficialmente nel vivo la fase operativa del progetto "Territori Virtuosi 2", promosso da Fondazione Cariplo per innescare un processo di efficientamento energetico sul territorio a cui il Comune di Lissone è stato ammesso ormai dal 2018 per ricevere Assistenza tecnica gratuita.

Come definito in fase di accordo, Fondazione Cariplo ha messo a disposizione, a costo zero per l'Amministrazione Comunale, una figura specializzata nella co-progettazione di interventi di riqualificazione energetica.

A partire dal 2020 si sta svolgendo una procedura ristretta per la selezione di una Energy Service Company (ESCO) ai fini dell'affidamento della concessione mista di beni e servizi per la riqualificazione energetica e la gestione degli edifici pubblici.

La fase operativa entrerà nel vivo con i sopralluoghi delle ditte partecipanti alla gara in 13 istituti scolastici del territorio, eseguiti da aziende specializzate nel settore dell'efficientamento energetico. Ad essere coinvolti saranno i plessi Cagnola, Penati, Volturno, Dante, Piermarini, Tasso, Moro, San Mauro, De Amicis (primaria e secondaria di primo grado), Croce, Faré e Vico, oltre al Municipio ed alla Biblioteca Civica.

In questa prima fase, l'attività di monitoraggio sarà utile per individuare quali azioni (in termini di interventi strutturali) dovranno essere eseguite sugli edifici per raggiungere l'obiettivo di una riqualificazione efficace ed efficiente.

Fra le azioni che potranno essere valutate, rientrano soluzioni innovative ad alta efficienza energetica, regolazione, gestione, monitoraggio ed ottimizzazione dei consumi energetici, utilizzo difonti rinnovabili, adeguamento delle prestazioni impiantistiche ed edilizie agli standard richiesti dagli obiettivi ambientali nazionali ed europei di risparmio energetico.

In tutti i casi, l'investimento sarà a cura delle imprese private che avranno lo scopo di finanziare, costruire e gestire infrastrutture o fornire servizi di interesse pubblico; una volta conclusi i lavori di efficientamento, la nuova bolletta energetica sarà uguale o inferiore alla spesa energetica storica sostenuta dall'Amministrazione prima dell'esecuzione degli interventi. Il risparmio energetico genererà il risparmio economico necessario a ripagare negli anni il costo degli interventi.

"L'Amministrazione Comunale conferma la propria attenzione verso gli stabili di proprietà pubblica, con l'obiettivo di rendere più confortevoli gli ambienti che accolgono i servizi comunali, culturali e scolastici del nostro territorio, ma anche per ridurre gli sprechi energetici - afferma Marino Nava, assessore con delega alla Città Vivibile - Entra ora nel vivo un progetto che abbiamo pianificato nel corso degli anni passati e che progressivamente darà un importante impulso alla riqualificazione dei nostri edifici. Il tutto, è bene ribadirlo, a costo zero per le casse comunali". 

 

Lissone, 6 Maggio 2021


 
Ultima Modifica: 07/05/2021