MENU

Premio Lissone: edizione 2002

Logo Premio Lissone 2002

dal 15 dicembre 2002

.

 
 

Dopo le esperienze condotte tra 1999 e 2001 con l'organizzazione del Premio cittÓ di Lissone, l'Amministrazione Comunale della cittÓ e la Famiglia Artistica Lissonese, che aveva avviato nel 1946 la storia del Premio Lissone, convengono sull'opportunitÓ di ripristinare il nome originale della manifestazione "Premio Lissone "richiamando il titolo della storica iniziativa.
Il nuovo Premio, con l'assunzione dell'antica denominazione, intende rappresentare un elemento di continuitÓ tra le stagioni "eroiche" degli anni Cinquanta e l'attuale.
Organizzato dalla CittÓ di Lissone , quest'anno il Premio Lissone si articola in due momenti.
La prima fase prevede una mostra di quindici giovani artisti italiani, selezionati tra i talenti migliori dell'ultima generazione da una commissione formata dai giovani critici Alessandro Riva, Michele Robecchi e Maurizio Sciaccaluga.

Essi sono: Angelo Bellobono, Matteo Bergamasco, Danilo Buccella, Alberto Castelli, Luca Conca, Valentina D'Amaro, Andrea Di Marco, Valentina Favi & Saverio Pieralli, Gavino Ganau, Federico Lombardo, Marco Memeo, Davide Nido, Paolo Quaresima, Giuseppe Restano, Robert Shore.

Il giorno 15 dicembre, in occasione dell'inaugurazione della mostra delle opere partecipanti al Premio, sarÓ proclamato il vincitore, indicato da una giuria formata, per la parte scientifica, da Flaminio Gualdoni, curatore dell'iniziativa, da Fernando De Filippi, Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Brera, da Walter Guadagnini, Direttore della Galleria Civica di Modena, da Ermes Meloni Esperto in rappresentanza della Famiglia Artistica Lissonese e, per la parte istituzionale, da rappresentanti della CittÓ di Lissone e da Paolo Vergani Presidente della Famiglia Artistica.
A proclamare il vincitore sarÓ Vasco Bendini, figura storica dell'arte italiana del secondo dopoguerra, protagonista della seconda fase del Premio.
A Bendini, al quale va il riconoscimento del Premio Lissone alla carriera, e che fu tra gli espositori delle edizioni storiche del Premio, verrÓ dedicata una mostra antologica che si inaugurerÓ il 18 gennaio, e che completerÓ idealmente questa edizione della manifestazione.

 
Ultima Modifica: 26/01/2016