Comunicato stampa

 

«Oggi crESCO»: il progetto per i giovani dei Comuni di Lissone, Desio e Seregno finanziato da Regione Lombardia

 

Avvicinare i giovani ai concetti di spesa e risparmio, trasmettere il "valore" del denaro attraverso progetti che li vedano direttamente protagonisti o coinvolti il progetti ludico-educativi.

 

«Oggi crESCO - Riprogettiamo con i giovani l'educazione finanziaria», il progetto sulle politiche giovanili presentato dal Comune di Lissone in veste di capofila con la partnership del Comune di Desio e del Comune di Seregno, è stato finanziato da Regione Lombardia con un importo complessivo di oltre 46.000 euro.

lissone-«Oggi crESCO»: il progetto per i giovani dei Comuni di Lissone, Desio e Seregno
 
 

Il progetto è stato presentato nell'ambito del bando regionale "La Lombardia è dei Giovani" ed è risultato il secondo fra quelli presentati nella Provincia di Monza e Brianza. Oltre ai 3 Comuni, figurano in veste di partner del progetto gli Istituti scolastici superiori Meroni di Lissone e Parini di Seregno, la Civica Scuola di Musica e Danza - Polo delle Arti di Desio e Associazione Live di Lissone.

 

La proposta si rivolge, per una parte, al target giovanile e coinvolgerà circa 5.000 ragazzi fra i 15 e i 30 anni.

 

Le azioni progettuali saranno finalizzate a creare contesti partecipativi in cui i giovani portino energie, idee e punti di vista nuovi, contribuendo attivamente alla costruzione delle politiche giovanili a livello locale. In secondo luogo, l'intervento sosterrà ragazzi e famiglie nell'acquisizione di una cultura finanziaria più consapevole.

 

Il progetto si struttura attorno a quattro principali linee operative, che saranno gestite attraverso un sistema di governance che coinvolgerà tutti gli enti partner.

 

A livello locale in ciascuno dei 3 Comuni saranno istituiti dei "Gruppi Guida" - aperti sia alle agenzie del territorio, sia agli stessi ragazzi - che andranno a svolgere un ruolo di primo piano nella costruzione delle politiche giovanili a livello locale con funzione promozionale, consultiva e di coordinamento. Nel Comune di Lissone, il "Gruppo Guida" sarà svolto dal Tavolo Giovani e cultura dell'Amministrazione Comunale di Lissone, già attivo sul territorio con iniziative pensate per un target adolescenziale e giovanile.

 

Sulla scia della fortunata esperienza vissuta a Lissone nel periodo autunnale, verrà riproposto il format di una Escape Room dedicato al tema dell'educazione finanziaria e della realizzazione di eventi di sensibilizzazione sul territorio; sarà appositamente progettata e allestita una Escape Room sul tema dell'educazione finanziaria, rivolta ai ragazzi e alle loro famiglie.

 

Saranno calendarizzati inoltre interventi di educazione finanziaria negli Istituti superiori dei tre comuni coinvolti, con esperti nel settore e la formazione di un gruppo di peer educator che gestisca iniziative interne alla scuola su temi riguardanti la gestione del denaro.

 

Previsto anche lo sviluppo di prodotti creativi sul tema fra giovani e denaro: ai giovani verrà chiesto di pensare e progettare un format di intrattenimento live sul tema dell'educazione finanziaria, da sperimentare in contesti legati al divertimento, raggiungendo così un ampio target di ragazzi difficilmente agganciabile da campagne tradizionali; prevista anche la creazione di una story o un tutorial sul tema dell'educazione finanziaria, da rielaborare in chiave 3D e rendere virale sulle piattaforme social.

 

Il supporto economico giunto da Regione Lombardia rientra fra le iniziative di partecipazione giovanile che l'Ente ha scelto di co-finanziare attraverso i propri bandi e aiuta a completare il percorso di attività sulle politiche giovanili già in essere da tempo nei 3 Comuni coinvolti, concentrandosi su un settore delicato come quello dell'educazione finanziaria.

 

"L'Italia arranca dal punto di vista dell'educazione finanziaria, mentre è importante informare e trasmettere i principi cardine nelle nuove generazioni - affermano Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone, e Alessia Tremolada, assessore con delega alle Politiche giovanili - per questo motivo, insieme alle Amministrazioni Comunali di Desio e Seregno, abbiamo progettato un lungo percorso che attui iniziative rivolte alle famiglie e ai più giovani. Attraverso linguaggi tipici dei giovani d'oggi, vogliamo trasmettere una maggiore consapevolezza sui temi del credito e della gestione delle proprie finanze".

 

"Fondamentale è l'educazione informale, quella che nasce dalla pratica quotidiana - afferma l'Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Desio Cristina Redi -. Per questo intendiamo fermamente contribuire alla formazione dei giovani, invitandoli alla partecipazione, incuriosendoli, stimolandoli e aiutandoli a essere cittadini responsabili, in grado di contribuire attivamente e costruttivamente alla vita della comunità. A Desio abbiamo anche un servizio di qualità dedicato alla fascia giovanile, Hub Desio Giovani, un luogo di partecipazione e snodo di rete che offre un servizio alla fascia giovanile della cittadinanza. E' frutto di una co-progettazione che rappresenta un luogo di partecipazione e uno snodo di rete nei confronti del territorio e della cittadinanza". Prosegue Redi: "E' necessario fare crescere l'attenzione all'educazione finanziaria soprattutto tra i giovani, puntando sul sistema educativo che dovrebbe fungere da traino allo sviluppo di azioni mirate. Ed è per questo che siamo fieri di poterci considerare partner educativi delle scuole e delle istituzioni per la crescita delle competenze economiche nei ragazzi, fornendo strumenti concreti per imparare ad avvicinarsi all'utilizzo consapevole del denaro".

 

"Ritengo assolutamente importante che tre Amministrazioni Comunali e Regione Lombardia abbiano saputo creare una sinergia su un progetto formativo rivolto ai giovani - ha detto Alberto Rossi, sindaco di Seregno - il progetto crESCO, oltre all'indubbio valore intrinseco, è l'opportunità di sottolineare come il dialogo e la collaborazione tra istituzioni possa essere occasione di progetti che contribuiscono alla crescita dei territori".

 
 

Lissone, 5 dicembre 2019


 
Ultima Modifica: 06/10/2020