Comunicato stampa

 

Speck, brezel e formaggi: in Piazza Libertà «Alto Adige a Tavola» fra sapori e artigianato

 

Speck, brezel, formaggi e vino ricercato, unito a salumi e dolci dal sapore unico. Da venerdì 29 a domenica 31 marzo, Piazza Libertà si prepara ad accogliere l'iniziativa "Alto Adige a Tavola", evento patrocinato dal Comune di Lissone e promosso da Promec Snc - Eventi e Turismo.

 

Per tre giorni, il centro città si caratterizzerà con un mercatino tipico di artigianato e sapori provenienti direttamente dall'Alto Adige.

 

L'appuntamento, il primo di una serie di iniziative che saranno ospitate in Piazza Libertà, rappresenta una gustosa occasione per entrare a contatto con l'enogastronomia altoatesina: passeggiare tra le bancarelle del mercatino sarà come immergersi in un piccolo angolo di Alto Adige, con la possibilità di acquistare pezzi unici provenienti dall'artigianato locale per poi concedersi uno sfizioso spuntino con i prodotti tipicidelle terre altoatesine.

 

La radicata tradizione dell'Alto Adige si esprimerà non solo attraverso un'incantevole atmosfera di montagna, ma anche con la qualità e genuinità dei suoi prodotti.

Terra di confine, l'Alto Adige è un territorio unico tra vette alpine e valli che, a seconda delle latitudini, danno origine ad una produzione enogastronomica di assoluta eccellenza. Vino e speck sono i prodotti tipici altoatesini più conosciuti, ai quali si aggiungono produzioni tipiche legate ai territori montani, dove tradizione e passione per la buona tavola possono contare sulla qualità delle materie prime.

 
Foto Assessore Alessandro Merlino

"Cultura e tradizioni dell'Alto Adige giungono a Lissone per uno straordinario weekend all'insegna dei sapori e della capacità creativa degli artigiani locali - sottolinea Alessandro Merlino, assessore al Marketing Territoriale - dopo aver iniziato l'anno con un evento dedicato al cioccolato, proseguiamo in questa rassegna enogastronomica alla scoperta delle eccellenze italiane.
Un format di sicuro successo che già lo scorso anno ha saputo richiamare a Lissone migliaia di persone".

 
 

Lissone, 20 marzo  2019

 

 
Ultima Modifica: 20/03/2019