MENU

Comunicato stampa

 

Scadenze tributi comunali, brevi ritardi tollerati nel pagamento della Tassa sui rifiuti

Aliquote invariate rispetto al 2018

 

"In questi giorni, Gelsia Ambiente sta inviando gli avvisi di pagamento per la TARI (Tassa sui rifiuti). Nell'eventualità di ritardi nella ricezione della modulistica per il pagamento della Tassa, i contribuenti potranno versare con breve ritardo la rata con scadenza al 17 giugno, o la soluzione unica, senza alcuna sanzione aggiuntiva".

 

È questa la comunicazione dell'assessore alle Risorse Economiche, Domenico Colnaghi, relativamente alla Tassa sui rifiuti: Gelsia Ambiente per conto del Comune ha inviato ai cittadini gli avvisi di pagamento, allegando i modelli F24 precompilati.

Tuttavia, nel caso in cui non siano ancora stati ricevuti, si potrà adempiere al versamento del totale o della rata anche con un breve ritardo.

 
 

Anche per il 2019, come già nel biennio 2017 e 2018, per quanto riguarda la TARI, oltre alla consueta possibilità di rateizzare quanto dovuto in tre diversi momenti (con scadenze previste rispettivamente per il 17 giugno, il 30 settembre ed il 16 dicembre), è stabilita anche l'opportunità del pagamento complessivo dell'imposta (per l'intero anno 2019) già entro lunedì 17 giugno 2019, ovvero nei giorni immediatamente successivi alla ricezione della modulistica.

 

Nell'avviso sono allegati i tre modelli di versamento F24 precompilati relativi alla prescelta rateizzazione: uno per pagare la 1^ rata in acconto, e gli altri due per la 2^ e la 3^ rata a saldo nei mesi di settembre e dicembre.

Nel caso in cui il versamento venga effettuato mediante modalità on-line o, comunque, non utilizzando il modello precompilato, si raccomanda di riportare fedelmente tutti i dati presenti nello stesso, in particolar modo il codice identificativo operazione.

 

Il 17 giugno sarà anche l'ultimo giorno utile per il versamento di IMU acconto 2019 e TASI acconto 2019, le cui aliquote sono rimaste invariate rispetto all'anno precedente.

 

Per quanto riguarda IMU e TASI, nessun avviso viene inviato dal Comune: per approfondimenti e maggiori dettagli su aliquote e norme regolamentari di disciplina, è possibileconsultare il sito istituzionale del Comune all'indirizzo http://www.comune.lissone.mb.it/IUC-2019, mentre all'indirizzo http://www.comune.lissone.mb.it/IMU-2019 è disponibile il nuovo calcolatore on line per eseguire, anche in totale autonomia, il conteggio dell'IMU e/o della TASI dovute nel 2019.

 

"La praticità del pagamento in un'unica soluzione va nell'ottica di semplificare il rapporto fra contribuente e istituzioni - aggiunge Colnaghi - anche nel 2019 i cittadini lissonesi trovano aliquote invariate rispetto al 2018, con T ARI meno cara del 3-4% per le utenze non domestiche, mentre rimane sostanzialmente invariata per quelle domestiche. Un obiettivo importante che mantiene la pressione fiscale in città fra le più basse della Brianza".

 

Lissone, 7 giugno 2019

 

 
Ultima Modifica: 07/06/2019