Diario in Comune

 

24 gennaio 2017

Raccolta rifiuti: Aiutateci a cambiare

 

 Dal 20 febbraio si cambia. Ma niente paura: sarà una mini "rivoluzione" che, se modificherà un poco le nostre abitudini, ci permetterà poi di avere una città più pulita e "riciclona": il tutto a difesa dell'ambiente.

 

Ve ne sarete accorti dalle lettere che avete ricevuto a casa, dalle brochure consegnate in occasione del ritiro dei sacchi in corso in via Maggiolini, dalle serate a cui avete partecipato in numero elevatissimo, dai «corner point» allestiti ai mercati e davanti alle chiese: sui servizi di igiene ambientale, febbraio porterà belle novità.

 

Una, in particolare, è quella che interessa tutti: la raccolta dei rifiuti cambierà in modo sostanziale. Cambieranno innanzitutto i colori dei sacchi e saranno dismessi i "vecchi" grigio e viola. A partire dal 20 febbraio, la raccolta del rifiuto secco indifferenziato avverrà infatti tramite sacchi di colore blu muniti di microchip (TAG RFID), con i quali si provvederà alla "misurazione" del rifiuto prodotto dalla singola utenza. Ogni famiglia avrà un proprio codice identificativo, diverso da quello di ogni altra utenza. Lo ripeto anche qui: il conteggio riguarderà solo il numero di sacchi conferito dalla singola utenza, non il peso!

 
disegno sacchi giallo, blu e bidone bianco

Lissone ha già sperimentato il sacco con TAG RFID nel quartiere Pacinotti. Esperienza virtuosa, a cui i cittadini hanno rapidamente fatto l'abitudine, che ha permesso di incrementare rapidamente la percentuale di differenziata. Difatti il sacco col microchip ha un obiettivo molto semplice: con i dati raccolti nel corso del 2017, vogliamo far sì che in futuro sia possibile applicare una tariffa puntuale più equa secondo il principio del «meno inquini, meno paghi», migliorando contemporaneamente la percentuale di raccolta differenziata.

 
 

Insomma, si cambia e lo si intuirà rapidamente. Ma, ora più che mai, serve la collaborazione di tutti. Il risultato è ambizioso: vogliamo che tre rifiuti su quattro di quelli che produciamo quotidianamente possa essere riciclato. Per farcela, in fondo serve; un po' di attenzione, di senso civico e di rispetto.

 

Per il resto della raccolta l'attuale sacco viola, oggi utilizzato per il conferimento di imballaggi di plastica e carta/cartone, sarà sostituito con uno analogo di colore giallo che però dovrà essere utilizzato soltanto per la raccolta degli imballaggi di plastica e delle lattine in metallo. La raccolta della carta e cartone avverrà invece modo separato; questione di farci l'abitudine.

 

È questa l'ultima novità. Anzi no: da lunedì 6 febbraio un'importante innovazione riguarderà la pulizia delle strade. In tantissimi, in questi anni e nel corso dei recenti incontri nei quartieri, mi avete chiesto maggior pulizia lungo i percorsi che quotidianamente percorrete in auto o a piedi. Ora, con la vostra collaborazione, vogliamo ottenere questo risultato; anzi, siamo certi di raggiungerlo.

 

Infatti - per migliorare lo spazzamento meccanizzato - si è disposto a rotazione in tutte le vie il divieto di sosta settimanale. Forse avrete già visto posata la cartellonistica verticale che segnalerà giorni e orari precisi il divieto. Sappiamo che anche questo cambiamento provocherà qualche disagio: la sera prima della pulizia bisognerà cercare posteggio magari a qualche decina di metri da casa. Ma è uno sforzo che vi chiedo per una Lissone più bella e pulita. Un obiettivo che, ne sono certa, abbiamo in comune.

 

Grazie per avermi ascoltato e soprattutto per quello che farete per «aiutarci a cambiare» sempre in meglio.

 

 
Ultima Modifica: 26/01/2017