Comunicato stampa

 

Al via il corso per aspiranti Gev: «La vostra presenza testimonianza di attenzione per l'ambiente»

 

È iniziato lunedì 5 settembre - con una «lectio magistralis» sull'etica ambientale curata dall'inventore delle Gev in Lombardia, Franco Grassi - il nuovo corso di formazione per aspiranti Guardie ecologiche volontarie che per la prima volta sarà ospitato dal Comune di Lissone.

foto presentazione corso

Quasi 90 i partecipanti alla lezione inaugurale, di questi 44 provengono da fuori Provincia e 6 da Bormio, Provincia di Sondrio. Foltissima la rappresentanza di donne e giovani, a tutti verrà chiesto di frequentare almeno il 75% delle 60 ore di lezione in programma per poter sostenere l'esame che li abiterà come Guardie Ecologiche Volontarie, divenendo Pubblici ufficiali con compiti specifici a tutela dell'ambiente. Per mantenere la qualifica di Gev, sarà poi necessario prestare servizio per almeno 14 ore nell'arco di un mese.

 

All'inaugurazione del corso per un saluto ai partecipanti erano presenti il sindaco Concettina Monguzzi, l'assessore alla Sicurezza Roberto Beretta, l'assessore all'Ambiente Giovanni Angioletti e l'assessore alla Città Vivibile Marino Nava. Presenti anche Flavio Zanardo, comandante della Polizia Provinciale di Monza e Brianza a cui è stata assegnata la gestione amministrativa delle GEV, e l'Ufficiale Romualdo Giovannoni, coordinatore responsabile operativo gestionale. Anche il presidente della Provincia di Monza e Brianza, Gigi Ponti, ha inviato il proprio saluto ai partecipanti. 

Nella sala di Palazzo Terragni, che ha ospitato la «lectio» aperta alla cittadinanza, era presente anche il Responsabile delle GEV di Lissone, Corrado Villa, oltre a numerosi ufficiali di Polizia locale dei Comuni limitrofi e amministratori dei Comuni della Provincia di Monza e Brianza. Presenti anche i rappresentanti della Protezione civile e dell'Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, il luogotenente Roberto Coco, comandante della Stazione dei Carabinieri di Lissone, e il maresciallo Luigi Iacobucci, che proprio ieri ha preso servizio come vicecomandante nella nostra città.

"Noi tutti immaginiamo le Guardie ecologiche al lavoro nei parchi, la loro presenza è invece indispensabile anche in una città come la nostra, dove occorre prendersi cura e salvaguardare il poco verde rimasto - le parole del sindaco Monguzzi - questa vostra adesione è la dimostrazione che la tematica ambientale attrae e coinvolge una larghissima fetta di popolazione. Tutte le Gev sono volontarie, ma il volontario è una persona che dedica a questa causa una parte del suo tempo, ricevendo in cambio moltissimo da quello per cui si impegna".

"Lissone ospita con piacere, per la prima volta, un corso per aspiranti Gev - sottolinea l'assessore Beretta - tanto più che le adesioni si sono rivelate numericamente ben oltre le nostre aspettative. 92 aspiranti guardie è un risultato straordinario, ciò che ci rende particolarmente soddisfatti è vedere così tanti giovani e donne, a testimonianza del diffuso interesse verso l'ambiente. Lo dimostra la presenza di ben 6 partecipanti provenienti da Bormio, felici di trovare a Lissone un corso che da loro non si riesce ad organizzare per carenza di numeri".

"Il primo obiettivo di questo corso è quello di informarsi sull'ambiente con l'ausilio di docenti di altissima levatura, ai quali rivolgere tutte le proprie domande e curiosità - specifica il comandante Zanardo - Si tratta di un corso molto impegnativo che toglie del tempo libero e richiede impegno e determinazione, al termine del quale si diventa Pubblici ufficiali. Un ruolo importante, perché assumendosi i potere si acquisiscono anche forti responsabilità".

Lissone, 6 settembre 2016

 

 
 
Ultima Modifica: 06/09/2016