A Lissone crescerà una foresta

Incredibile? No, vero.
Anche a Lissone ­- città dalle percentuali di cementificazione del suolo altissime - crescerà presto una foresta. E gratis.
 
L'amministrazione cittadina infatti, attraverso l'assessorato al Territorio, ha concorso al bando provinciale per interventi di forestazione urbana finanziati da Pedemontana a compensazione delle aree verdi che verranno occupate dalla nuova autostrada.

 

Il progetto presentato dal Comune di Lissone interessa 31.000 mq di territorio, suddivisi in tre grandi aree di intervento: la montagnetta abusiva presso il Laghetto (9000 mq), la zona di via Bottego di fronte alla ex discarica (9000 mq) e il "pratone" di via San Giorgio presso l'ospedale di Lissone (13000 mq).

 

La Provincia di Monza e Brianza ha valutato positivamente questo progetto iscrivendolo nell'«Albo delle opportunità delle compensazioni forestali»; il progetto verrà quindi interamente finanziato per un importo di  115.000 euro; il Comune in cambio si impegnerà a mantenere a bosco le superfici così riforestate.

 

La data della piantumazione, inizialmente prevista per febbraio, è in realtà legata ai tempi di approvazione del progetto esecutivo della tratta di Pedemontana che interessa il nostro Comune; alla fine, comunque, Lissone potrà godere di circa 3900 alberi e 1700 arbusti in più, provenienti da specie autoctone. In particolare verranno piantati 780 alberi di prima grandezza (querce, frassini, platani, tigli) e 3100 essenze di minor altezza iniziale (tra cui noci, aceri, carpini, olmi).
 
Una bella riserva di verde e di ossigeno per la città.

 
 

 Lissone, 4 dicembre 2012

 

 
Ultima Modifica: 02/01/2017