IMU sui terreni edificabili: ora è più facile pagare il giusto

 

Lunedì scade l'ultima rata dell'Imu, per la quale lo Stato non ha aumentato le aliquote di legge; pertanto per i lissonesi non ci sarà nessun aggravio rispetto a quanto già calcolato in acconto.

 

Inoltre, per dare maggiori certezze ai cittadini, con la deliberazione di Giunta n. 368 del 5 dicembre scorso sono stati determinati i valori minimi delle aree fabbricabili, valevoli proprio per il pagamento dell'Imu.  Area per area - sulla base di criteri oggettivi quali il valore reale di commercio, l'indice di edificabilità, la destinazione d'uso e i prezzi medi (tendenti al basso, vista la fase congiunturale negativa) rilevati sul mercato secondo il borsino immobiliare - viene indicato il valore minimo di riferimento; chi si atterrà a questa tabella minima sarà al riparo dai controlli fiscali.

 

L'aumento medio dei valori minimi di riferimento per i terreni edificabili è di circa il 30%, determinato però anche dalle nuove destinazioni d'uso stabilite dal Pgt in vigore da marzo, e sarà comunque scaglionato in tre tranche nel triennio 2012- 2014; in pratica i proprietari sono tenuti ad elevare del 10% l'anno la base imponibile delle aree fabbricabili su cui calcolare l'imposta, al fine di evitare ulteriori accertamenti da parte dell'ufficio tributi.

 

 «La fondamentale delibera - ha dichiarato l'assessore al Bilancio Domenico Colnaghi - riassume trasparenza,  competenza tecnica (con lo sforzo di aggiornare nel dettaglio le tabelle secondo le schede del Pgt oggi in vigore), collaborazione fra uffici e adempimento sostanziale oltreché formale alla normativa, con benefici effetti (indiretti)  per le casse comunali ma anche per l'equità nei confronti dei cittadini. Non si tratta infatti di un provvedimento punitivo, bensì di una facilitazione per i proprietari stessi: l'indicazione del limite minimo di base imponibile tollerato per non attivare l'attività di accertamento». Un passo in avanti verso la giustizia fiscale, che si aggiunge all'avvio di progetti mirati per l'emersione di tributi non pagati, soprattutto  di ICI/IMU, ma anche della Tariffa sui rifiuti, oltre alla già avviata collaborazione  con  l'Agenzia delle Entrate.

 

Lissone, 14 dicembre 2012

 
Ultima Modifica: 02/01/2017