La vita associativa

L'ultima sezione si propone di documentare alcuni degli appuntamenti principali che hanno caratterizzato la vita pubblica a Lissone nei primi decenni del secolo scorso.
Un ruolo fondamentale è naturalmente rivestito dalla grande devozione religiosa, che traspare dalle frequenti immagini che testimoniano una partecipazione popolare viva e appassionata. La carrellata ha inizio con l'accoglienza predisposta per l'arrivo del nuovo Parroco, Don Angelo Gaffuri, nel 1923 nella vecchia piazza Trento e Trieste, prosegue con i festeggiamenti organizzati per il XXV anniversario di fondazione dell' Oratorio maschile nel 1925, che mostrano la processione al seguito della statua dell'Immacolata in via S. Rocco, e con la folla in posa davanti alla porta trionfale costruita in piazza Cialdini nel 1926, in occasione della consacrazione della nuova Prepositurale, per concludersi con il corteo organizzato, nel settembre del 1948, per l'arrivo delle nuove campane in sostituzione di quelle originali, fuse per esigenze belliche.
Per gli avvenimenti relativi alla vita civile sono stati scelti tre momenti: la prima immagine, risalente agli anni '30, ritrae la folla raccolta nell'odierna piazza Libertà in occasione della visita di Starace, importante gerarca fascista dell'epoca. Sullo sfondo sono visibili gli edifici che sarebbero poi stati demoliti per consentire la costruzione della Casa del fascio, l'odierno Palazzo Terragni.
La foto successiva è stata scattata durante la Liberazione: è il 28 aprile del 1945, e gli Alleati sfilano con i loro carri armati in piazza Libertà; pochi giorni dopo un commosso corteo funebre accompagna al Cimitero, onorandone la memoria, le salme dei quattro partigiani lissonesi uccisi dai fascisti.
Un ultimo brevissimo spazio mostra un altro aspetto importante della gente di Lissone: la vita d'assieme, il contributo volontariamente e spontaneamente offerto per dar vita ad associazioni con finalità culturali, assistenziali o sportive.
In ciò non ci si è preoccupati di documentare i gruppi più importanti, quelli che hanno caratterizzato maggiormente la realtà locale, ma semplicemente di offrire una fugace visione dell'impegno di tante persone in campi diversi: un gruppo musicale attivo negli anni '30, l'Estudiantina Euterpe, un gruppo sportivo, l'Unione Sportiva Lissonese, nel 1910, i primi vigili del fuoco.
Esperienze diverse, unificate da una presenza entusiastica, da uno spirito forte, da un radicato senso di appartenenza alla medesima realtà locale.

 

La vita associativa

Celebrazioni
Processione in Via S.Rocco
Vita religiosa
Arrivo delle campane
Adunata
Arrivo degli Alleati
Funerali Partigiani
Gruppo Musicale.
Unione Sportiva Lissonese
Vigili del Fuoco
<< <
> >>
 
Ultima Modifica: 14/04/2021